mercoledì 11 gennaio 2012

Nuovi Ogm vecchi intrallazzi?


Prendendo spunto dal link sulla distruzione di OGM in Ungheria postato da Mimmo, sono andato a ricontrollare l'eco modesto che la notizia ha avuto nell'estate dello scorso anno in Italia, rispetto alle ripercussioni che ebbe nel 2003 un caso simile in Piemonte.

Rispetto al 2003, in cui ne parlarono anche i maggiori media, quest'estate la notizia della distruzione di mais ungherese viene riportata praticamente solo da siti controcorrente o apertamente contrari agli ogm.
Valutata nel 2011 dai media mainstream non appetibile dunque una notizia che nel 2003 aveva fatto scalpore?Con maggior eco alla notizia della distruzione del mais ungherese avremmo probabilmente assistito al solito scontro tra tifoserie favorevoli e contrarie, con accuse reciproche di faziosità per interesse o ideologia. Probabilmente i media mainstream, propensi come sono a informarci correttamente per il nostro bene, ci hanno voluto preservare da tutto questo.
Wikileaks che invece ci vuole morti, ci aveva rivelato, circa le pressioni USA per l'introduzione di ogm in Europa in particolare in Spagna e in Italia. Tutto ciò mentre i soldi dei contribuenti USA sono spesi per promuovere alcuni ogm nel Mondo, sebbene trattasi prevalentemente di prodotti brevettati da privati e quindi di loro esclusivo vantaggio.
Quest'anno sembra stiano per essere seminati negli USA alcuni ogm della cosidetta nuova generazione:
Staremo a vedere se l'utilità di questa seconda generazione di colture transgeniche, sarà pari alle polemiche che probabilmente solleveranno le solite campagne di promozione, o se finalmente assisteremo a vera informazione, civili e proficui dibattiti sui problemi, magari anche sui media tradizionali.




9 commenti:

  1. "sebbene trattasi prevalentemente di prodotti brevettati da privati e quindi di loro esclusivo vantaggio."
    Quindi gli agricoltori che li coltivano non traggono vantaggio.

    GranPapavero

    RispondiElimina
  2. se leggi il link sui contribuenti USA troverai, come già riportato nel post, che si tratta di promozione nel Mondo.
    "But it has now been revealed that the US government is also using millions of taxpayer dollars to subsidize the promotion of GMOs across the globe as well."

    Non capisco che vantaggio economico abbia il contribuente USA a promuovere l'utilizzo OGM (una tecnologia privata, i cui proventi finiscono a privati)presso agricoltori extra USA che faranno così maggiore concorrenza alle produzioni americane, francamente.

    RispondiElimina
  3. ESCLUSIVO vantaggio di chi brevetta la semente vuol dire una cosa precisa in Italiano. Ripeto:
    gli agricoltori che li coltivano non ne traggono vantaggio?

    RispondiElimina
  4. x anonimo,ascolta ,questo è un blog dì agricoltori arretrati,quelli che coltiavno OGM lì riconosci,girano in ferrari,mega suv,hanno il panfilo parcheggiato in costa azzurra,belle donne,frequentano il billionere ,ricchi da fare schifo,fonti non rilevabili mi hanno confidato chè starebbero addirittura per rilevare la monsanto(poveri americani)in europa nè vietano la coltivazione proprio perchè temono lo strapotere economico degli agricoltori,non mì credi?guarda che fine ha fatto l Ungheria dopo aver distrutto i campi OGM,praticamente in bancarotta ,ridotta ad elimosinare al FMI,io lì coltivo clandestinamente,ho già prenotato la mia prima ferrari,al posto del panfilo prenderò un jet,con il quale esporterò i capitali nelle Kaiman(spero non precipiti nell oceano,non sò nuotare).
    Ti dò un consiglio,da qui a non molto,molte aziende agricole italaine falliranno(per colpa loro naturalmente)tù nè rilevi una a 4 soldi,importi seme OGM lo coltivi e nel giro di qualche anno ricco sfondato,spero tanto di incrociarti tra le nuvole ,mentre sfrecciamo con i nostri jet ultrasonici pieni di strafiche in bichini,mentre andiamo a depositare i nostri soldi nelle kaiman,tanti saluti.

    RispondiElimina
  5. Se ne traggono vantaggio, come sembra che tu ritieni, ancora peggio. Se io fossi un agricoltore e contribuente americano, sarei molto infastidito (per usare un eufemismo) dal fatto che il mio governo spenda parte dei miei soldi per finanziare la promozione di una tecnologia privata destinata a favorire i miei concorrenti.
    Comunque Skept non ti scaldare troppo, domani ti servo un post sull'Ungheria, dove ti potrai sbizzarrire.

    RispondiElimina
  6. mister x...
    Io di agricoltori che coltivano ogm non ne conosco. Conosco solo qualche fantozziana merdaccia panzuta con alcuni ettari di uliveto e molti di vigna. Gente squallida che sfrutta operai extracomunitari pagandoli in nero, che ha lo spin-off con marchio slow food mentre tutto il resto ci fa il cavolo che vuole. Conosco questo schifo meridionale...e mi nausea.

    RispondiElimina
  7. Essere contrari agli OGM , è un suicidio!
    Aprite gli occhi che sarebbe ora, documentatevi!
    Ormai il 70% del mais è importato, il 55% del grano è importato, il 70% della carne è importato, ... tutta merce prodotta con OGM,.. e noi ci autocondanniamo ad essere non competitivi.
    PAZZIA PURA!!
    L'Italia DEVE FALLIRE! è l'unica via per scardinare gli idioti

    RispondiElimina
  8. il grano prodotto con OGM?
    e dove li hai presi questi dati?
    documentaci, tu che hai studiato?

    RispondiElimina
  9. Arriva da studiosi francesi e tedeschi una ricerca che sostiene la tossicità del mais OGM MON810 di Monsanto.
    http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.ecoblog.it%2Fpost%2F14673%2Fgli-ogm-sono-tossici-la-francia-chiede-il-divieto-per-il-mais-mon810&key=3d78ab188949f8869bcfbc1f576058495f2b5121

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.