mercoledì 29 maggio 2013

La Pasta da McDonald, Opportunità o Sacrilegio?


Avete letto che la pasta Barilla entrerà nei menù dei McDonald italiani? Ahhhh...già sento le urla dei puristi della pasta...come si può accostare il piatto tradizionale (slow) della cucina italiana alla famosa catena di cibo (fast)?







In effetti, tra la filosofia della pasta e quella dell'hamburger, sembrerebbe esserci un fossato gastronomico incolmabile...tuttavia a noi produttori pragmatici, che importa? 
Immaginiamo per un attimo che il consumo di pasta da Mc Donald prenda piede, non tanto, in Italia quanto nel Mondo...tenete conto che al momento la consumiamo praticamente solo noi, in Italia, ed i nostri compatrioti emigrati in mezzo Mondo...ebbene un consumo di pasta oltre i confini dell'italianità non determinerebbe un eccezionale volano per il nostro settore?

Si, ma farà schifo...la pasta buona non può essere fast...vero, se fosse calda ed appena scolata come solitamente la consumiamo... ma la pasta Mac sarà una versione fredda, preparata ad insalata....in questa versione non è detto che non possa risultare gradevole...

In conclusione non so come finirà questa operazione commerciale (che ritengo interessante), non so come sarà la pasta (che per curiosità assaggerò), ma la testimonial del prodotto, quella son convinto che non sia male davvero...


8 commenti:

  1. Generalmente queste operazioni di marketing hanno obiettivi locali. Nella storia di McDonald poi non sarebbe la prima volta in cui per adattarsi all'ambiente si propone una versione Mc di qualche cosa tipicamente locale. Dubito dunque che sia in alcun modo previsto far rientrare la pasta anche nei menu Mc del resto del mondo.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con ZBlob.
    Credo anche che il Mc intercetti una clientela poco interessata a questo tipo di piatto.
    Aggiungo che tale nuovo "messaggio pubblicitario"
    fa riflettere se lo si confronta con quello che per anni
    la stessa società ha veicolato nei media, identificandosi nella tradizione,nella storia,nella famiglia etc. etc.

    RispondiElimina
  3. si,avete ragione, ma anche quello è un volano per per il settore, credo che, come dice granoduro, se la cosa prende piede,si consumerà più pasta, anche se solo in Italia,devo dire, però che dei fast food della pasta già ne ho visti, tipo "pastarito" a roma, ma il loro successo è tutt'altro che scontato.......
    lorenzo foggia

    RispondiElimina
  4. Io ,non ho mai messo piede in un mec-e non intendo mettercelo-bene fece Bovè quando li prese a martellate-noi siamo il paese delle trattorie e dei ristoranti,la pasta a tavola non è solo un alimento,per noi è anche un momento di riunificazione famigliare-la tavola per noi è anche un luogo dove si discute di cose importanti-questo modello di consumare il cibo velocemente ha contribuito a sfasciare il nostro tessuto sociale-fosse per mè,li farei chiudere su 2 piedi-in quanto alla testimonial-si ,abbastanza carina e molto simpatica,però,per le strade del mio paese ne vedo di piu interessanti,sinceramente potevamo fare da noi,senza bisogno di andarle a prendere in Venezuela-VIVA LE DONNE ITALIANE-

    RispondiElimina
  5. "per le strade del mio paese ne vedo di piu interessanti"...ma ti sei trasferito ad A...rcore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Skandiski ..hihihihi viva le b(u)one ITALIANE

      Elimina
    2. Lascia stare quelle 4 sgallettate di A...rcore,quelle senza stucco e silicone ,manco la rottamazione ci riprendi-

      E mo stammi a sentiiii-
      Tu ,dalla sicilia vorresti andare ad a...rcore pe ve dè un po di piluùùù,come si deve?
      Sei mpazzito o il sole ti ha dato alla testa-quasi quasi io mi trasferisco in sicilia solo per quello-
      Comunque fate sapèè alla barilla che io la pasta al mec non la vado proprio a mangiare-anzi quasi quasi il mio grano non lo do piu alla barilla-ecco-

      Elimina
  6. http://www.ilfattoalimentare.it/mcdonalds-barilla-a-braccetto-ma-unione-non-convince-solo-strategia-marketing.html

    non so se è vero. però così sostengono:
    "L’idea è di testare in Italia questo matrimonio fino alla fine dell’anno e poi valutare un’espansione in Francia, Portogallo e Spagna"

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.