mercoledì 15 giugno 2011

Attenzione alla borsa di Parigi: stamane il duro vola!!!/ aggiornato


Aggiornerò l'articolo più tardi, ma intanto vi segnalo quanto segue.

Alla borsa di Parigi, stamattina il duro ha aperto a 33,5 €/q. +4,5€/q! niente male davvero.
Guardate le quotazioni del blé dur.  Sembrerebbe che ci abbia preso, per chi ha avuto la pazienza di seguirmi nei giorni passati. 
Intanto in Nord-America continua a salire il prezzo del durum wheat.
Se siete durogranicoltori mettete lo champagne (d'obbligo in questo caso) in frigo e pazientate qualche giorno prima di vendere, sta per aumentare anche da noi (visto che sono in vena di previsioni sparo un 30€/q, almeno).

Aggiornamento 15 giugno 2011 ore 22:00
Ok, ci siamo. E' uscita Ismea Catania del 14/06/2011, il grano duro aumenta di 2 €/q in tutte le categorie.
Ma, attenzione si tratta ancora del vecchio aumento, ed in attesa di riallineamento al Sud.
Già atteso e segnalatovi alla fine di questo post.
Oggi siamo in presenza di  una nuova impennata, prezzi intorno ai 30€/q, o giu di lì, entro 10 gg. (salvo imprevisti che comunque dovrei riuscire a monitorare in tempo).
Il crollo dell'Euro rispetto al dollaro, avvenuto oggi ci da una ulteriore spinta al rialzo.
Tanta carne al fuoco soprattutto al ribasso per altre commodities, mentre il mercato dei cereali (e non solo quello invero) in questo momento è semplicemente impazzito a livello globale come locale. Nervi saldi, proveremo a seguire il corso degli eventi con la stessa attenzione.

P.S. dagli Usa per questa sera nessuna notizia. Stanotte chiudo.
'notte

Aggiornamento 16 giugno 2011 ore 09:30
rapido aggiornamento.
Parigi stamane guadagna un altro euro a quintale. Quota 34,5€/q sul duro partenza Francia.
Camera di commercio di Catania ci prende per i fondelli e quota 23,40€ (il 14/06/2011)contro una quotazione di Ismea piazza di Catania dello stesso giorno più alta mediamente di almeno due euro.
Praticamente vivono su un altro pianeta. Sono inaffidabili già si sapeva, l'Ismea nella sua lentezza e sempre più aderente alla realtà, oltre che riporta le varie categorie di duro (vi ricordo legale principalmente al peso ettolitrico).
Mercati Usa del duro stabili sui massimi ieri sera sul tardi.
Una notizia negativa, arriva invece dai prezzi dei concimi azotati, al top dal 2008. Temo che l'anno prossimo i costi colturali saranno ben più onerosi.

Aggiornamento 17 giugno 2011 ore 6:00


Si, è vero il mercato del grano ieri sera in America ha avuto un brusco ridimensionamento.
Tuttavia il duro continua a salire, per gli anglofili siamo a un prezzo massimo di 15$/bushel per granelle al 13% di proteine. Non ho il tempo di fare i conti al momento. Divertitevi voi.

Aggiornamento 18 giugno 2011 ore 6:00


Sul calo del mercato del grano (tenero) di questi giorni, molti analisti riflettono sul fatto che in America è iniziata la trebbiatura...
Il duro invece sempre tonico in Nord-America sui massimi, anzi rafforzato negli scambi. In Francia, stabile a 34,5 €/q, dove il possibile ulteriore aumento è stato frenato dalla debolezza del dollaro, almeno rispetto a qualche giorno fa.
In Italì, secondo Ismea, Napoli a 31€/q prezzo massimo (del 14-06-2011), Palermo a 27,5 €/q prezzo massimo (del 16-06-2011).
Ma perché siamo sempre gli ultimi a sapere le cose?

3 commenti:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.