martedì 17 aprile 2012

Debolezza sul mercato del grano

Sono alcuni giorni che i future di Chicago del grano (wheat) sono in calo, sin quasi ad arrivare alla importante soglia dei 600 cent$/bushel.
Le piogge diffuse sia in Europa che negli States, in una fase importante dello sviluppo vegeto-produttivo del grano hanno inevitabilmente innalzato le prospettive produttive per il prossimo raccolto. Mentre le semine di grano primaverile procedono senza intoppi nelle zone più Settentrionali.
Se aggiungiamo un rallentamento dell'economia Cinese, secondo gli ultimi dati, che ha raffreddato tutto il mercato mondiale delle materie prime, ci renderemo meglio conto del momento di debolezza del mercato.

Secondo alcuni analisti, vi è il rischio che la speculazione stia oramai giocando apertamente al ribasso. Negli USA sono stati avvertiti forti volumi di ipervenduto, sul grano, che fanno presumere un forte cambiamento di sentiment da parte degli investitori.

Sul più tradizionale, mercato del duro, primi segni di cedimento avvertiti nelle piazze francesi, notoriamente le più reattive che quotano mezzo euro meno di ieri, dopo un frazionale ribasso della scorsa settimana.
In leggero calo anche il durum wheat che si sta riavvicinando agli 8 $/bushel.
In Italia, tutto tace al momento, mercato stagnante, pochissimi scambi. Ma, in mancanza di clamorose novità,  non sarei troppo ottimista in previsione della trebbiatura.

3 commenti:

  1. sintetica carrellata sul duro
    recuperano il calo degli ultimi giorni le piazze Francesi.
    negli USA stabile a circa 8,2 €/bushel

    Bologna calo decimale
    Foggia rialzo decimale
    Enna rialzo decimale

    fase laterale, mercato sostanzialmente stabile.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.