mercoledì 12 dicembre 2012

Tonfo del wheat di Chicago, ed il duro lo seguirà a breve?


future chicago dicembre in data 12/12/12
Seduta pessima ieri a Chicago per il wheat. Già da qualche giorno si avvertiva una certa debolezza dovuta ai pessimi dati commerciali cinesi che avevano globalmente indebolito tutto il mercato delle commodity.
Poi il timore che il rapporto WASDE in uscita l'11 Dicembre non fosse proprio ottimistico aveva ancor di più indebolito le quotazioni.
Ieri il rapporto WASDE è finalmente uscito (QUI) e le quotazioni del wheat sono andate giù di brutto sino a 8.18 $/bu (minimo degli ultimi 5 mesi). Stamane ancora peggio in preapertura siamo a 8,10 $/bu,

Cosa è successo? Le esportazione USA si trovano in grandi difficoltà a causa della forte concorrenza provocata da altri paesi esportatori come Australia e Canada (oltre che da una maggiore disponibilità interna cinese), e di conseguenza le scorte aumentano (+50 milioni di bu).
Dal Wasde:
China wheat production for 2012/13 is raised 2.6 million tons based on the latest official estimates from the National Bureau of Statistics.  Production for Australia and Canada are raised 1.0 million tons and 0.5 million tons, respectively, also based on the latest official government estimates.
Export hopes were raised for Australia and Canada, in line with improved harvest estimates based on official Canberra and Ottawa reports over the past week, and for the European Union, for which the forecast for feed use was cut.

L'aspetto più deleterio della vicenda è che la quotazione del duro stava aumentando nel Mediterraneo a causa della forte domanda marocchina e tunisina. 
Se volete partecipare all'asta tunisina qui.
Tanto che il prezzo del duro FOB (già a bordo) nei carghi del Mediterraneo era salito di 1 €/q nelle ultime sedute, a fronte di una sostanziale stabilità dei mercati del duro canadese, statunitense e Messicano.

Ebbene già ieri sera la quotazione FOB, in seguito al crollo di Chicago, aveva perso il guadagno delle ultime sedute che mi aveva fatto prefigurare un prossimo aumento nelle piazza nostrane di Bologna e Foggia.

Cosa avverrà a questo punto? Non so esattamente quanto reattivo sia il sistema di rilevamento foggiano (di solito è molto lento) vista la volatilità delle quotazioni della settimana, ma oggi per me darà stabile o qualche centesimo ancora su. Vedremo...
In prospettiva il calo del tenero americano sembra così deciso, che mi sembra inevitabile uno strascico sulle quotazioni nostrane nel giro di qualche giorno. 
Il prezzo del duro internazionale comunque a parte il ritracciamento, di cui vi scrivevo sopra,  non sembra particolarmente influenzato al momento. Certo se si scatena la corsa alla vendita son dolori!

Per il resto FranceAgrimer comunica una riduzione delle superficie a duro in Francia nel prossimo anno pari al 6%.


P.S.: probabili aggiornamenti del post nel corso della giornata.


L'estratto del WASDE wheat lo copio incollo di seguito:

WHEAT:  Projected U.S. wheat ending stocks for 2012/13 are raised 50 million bushels 
reflecting lower prospects for exports again this month.  Projected exports are lowered 50 
million bushels reflecting the slow pace of sales and shipments to date and higher expected 
competition from foreign supplies.  U.S. exports are projected 45 million bushels lower for 
Hard Red Winter wheat, 10 million bushels lower for Soft Red Winter wheat, and 5 million 
bushels lower for Hard Red Spring wheat.  White wheat exports are raised 10 million bushels.
The projected 2012/13 season-average farm price for all wheat is lowered 10 cents at the 
midpoint and the range is narrowed to $7.70 to $8.30 per bushel.
Global wheat supplies for 2012/13 are projected 1.6 million tons higher as a 3.7-million-ton 
increase in world production more than offsets lower beginning stocks mostly reflecting higher 
2011/12 wheat feeding for China.  China wheat production for 2012/13 is raised 2.6 million 
tons based on the latest official estimates from the National Bureau of Statistics.  Production 
for Australia and Canada are raised 1.0 million tons and 0.5 million tons, respectively, also 
based on the latest official government estimates.  Partly offsetting these increases are small 
reductions for Brazil and EU-27.
Global wheat exports for 2012/13 are raised slightly this month.   Exports are raised 0.5 million 
tons each for Australia, EU-27, and India, more than offsetting the U.S. reduction.  Exports are 
lowered for Paraguay and Turkey.  Imports are raised for Brazil, China, Iran, and Russia, but 
lowered for Turkey.  Global wheat feeding for 2012/13 is raised slightly with reductions for EU-
27 and Australia more than offset by increases for China, Canada, and Iran.  For EU-27, 
higher corn imports and feeding offset the reduction in expected wheat feed use.  World wheat 
ending stocks for 2012/13 are projected 2.8 million tons higher on increases for the United
States, Australia, Russia, and EU-27.





19 commenti:

  1. Intendiamoci un attimo su che cosa intendi con "a breve".
    Un mese? Due? Sei mesi?

    RispondiElimina
  2. Biii, Orzo, come sei curioso. Non lo sai che ad un analista finanziario non si chiede mai cosa si intende per breve, medio, lungo periodo?! Altrimenti come si giustificano le previsioni errate.
    Comunque quando ho scritto il titolo, pensavo ad un orizzonte temporale di 10 gg. più o meno.
    Ma il duro potrebbe anche tirare dritto, tenendo conto delle prospettive di semina ridotte nel globo o altre variabili più o meno occulte, e riallargare lo spread tra tenero e duro.
    Vedremo... certo non è un segnale positivo, anzi è pessimo. Non vedo a questo punto come si possa sperare in un rialzo del duro nel breve (?). Tuttavia come ho già scritto, io temerario con un 25 % del mio raccolto residuo affronterò la primavera, e come finisce si conta. Al momento seguire i mercati ha pagato, ho sempre venduto ai massimi dell'anno del mio mercato siciliano, ed alla fin fine questo è il mio obiettivo.
    Ciao Ciao

    RispondiElimina
  3. Mah, io è da un pezzo che aspetto che Foggia dia qualche segno di vita, a sto punto guarda che sarei quasi più contento di un simbolico -20 cent che dell'ennesimo invariato.

    Comunque concordo con te che non è un buon segnale.
    Però non sarei così pessimista. Il duro secondo me ha beneficiato poco dell'impennata di Chicago, non mi aspetto che debba reagire rapidamente alla sua discesa.

    Il peggio lo vedo in prospettiva: ai prezzi di 1 settimana fa pochi di quelli che possono scegliere tra duro e tenero (parlo di persone ragionevolmente intelligenti e non aprioristicamente controcorrente) avrebbero optato per il primo, a questo punto il duro ritorna competitivo!
    E questo a lungo termine può essere molto pericoloso.

    Ciao ciao, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Foggia Invariata, come è giusto che sia.
      La più o meno simbolica discesa probabilmente la vedrai la prossima settimana (sarò più preciso all'inizio della prox settimana). A meno che non si è trattato di un simpatico scherzo yankee...ma non lo credo.

      Elimina
  4. Anch'io comunque ho lasciato indietro solo un terzo circa.... il resto l'ho già dato via.
    Staremo a vedere gli yankee che cosa ci combinano stavolta!!!

    RispondiElimina
  5. Skandiski
    I cruscami di frumento duro (anche il tenero) sono ancora in aumento ...... mah!

    RispondiElimina
  6. interessante osservazione...non saprei...
    anche Altamura riportava una forte impennata dei cruscami...

    Bologna invariata per la granella, comunque
    http://www.agerborsamerci.it/listino/listino.html

    RispondiElimina
  7. cruscami in aumento vuol dire poca lavorazione....mah

    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del prezioso commento A.

      per il resto segnalo, ancora giù le importazioni di duro in Italia (e sono due anni che scendono)
      http://www.bloomberg.com/news/2012-12-12/italian-grain-imports-drop-as-wheat-and-corn-purchases-decline.html
      La notizia non è ancora uscita in Italia, eppure Blomberg la ha pubblicata due giorni fa!!!

      Infine, chiusura ieri del Duro in discesa nelle piazze USA e messicane (-1, -2% circa).





      Elimina
    2. Skandiski
      Sabato scorso Altamura oltre ai cruscami ha segnato anche un più 20 cent./ql del duro.
      Oggi parigi è ritornata verde.....ari...mha!

      Elimina
    3. Sk

      non facciamo confusione
      Il rialzo di Altamura, già riportato da Agr. Pugliese (non ci hai seguito eh?) era dovuto all'effettivo aumento delle quotazioni. Senza il ruzzolone di Chicago sarebbe aumentata anche Foggia.

      Parigi verde, suppongo che intendi che aumenta il tenero francese.
      Ma è verde anche Chicago al momento. Trattasi di rimbalzo tecnico ma su livelli inferiori a 4 gg. fa.
      Direi assolutamente normale.
      Il duro è lento, fisico quasi tutto e si muove in maniera diversa.

      Elimina
    4. Skandiski
      az é vero...non vi ho seguito sempre.... non ti sfugge niente, non ci si può distrarre un pò e zac beccato...

      Elimina
  8. Agricoltore tarantino15 dicembre 2012 14:42

    Altamura in aumento... nelle ultime due sedute +5 euro a tonnellata. Raggiunta la soglia psicologica dei 30 euro a quintale (297-300).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ci avrei scommesso un cent. Probabile fuoco di paglia per me. Potrebbe essere una buona occasione per monetizzare.

      Elimina
    2. Sandiski
      Una volta è fuoco di paglia due di acqua.... cruscami ancora in aumento e duro bio + un 1€/ql. Credo che il mercato attualmente si sia focalizzato sul nazionale...se non ci saranno sopprese dall'estero il prezzo si dovrebbe stabilizzare intorno ai 30 € con tendenza al rialzo. Solo mia opinione personale, probabilmente mi sbaglio ma la penso così.

      Elimina
    3. Sk

      secondo me, scherzi con il fuoco. Nessun elemento supporta l'aumento di Altamura. Poi, tutto può succedere.

      Elimina
    4. Skandiski
      é vero, tutto può succedere. Un elemento potrebbe essere: "no martini no party"...cioè "no boats no speculation" nel mercato interno. Non dobbiamo dimenticare che il duro proveniente dall'estero costa più caro.
      Al contrario se srrivano navi si può anche scendere senza alcun elemento di supporto

      Elimina
  9. Agricoltore tarantino15 dicembre 2012 20:30

    Amc ha sviluppato un ottimo sito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Suppongo ti riferisca All'Associazione Meridionale Cerealisti.
      Si concordo, ottimo sito. Bravi!

      http://www.associazioneamc.it/

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.