giovedì 6 dicembre 2012

Semina completata e varie piccole questioni


Finito, oramai due giorni fa, di seminare il grano. Giusto in tempo prima dell'arrivo di "Attila", la perturbazione che ci ha colpito negli ultimi due giorni. Ma soltanto stasera mi sto riprendendo dalla full immersion in trattore che è durata, tra una cosa e l'altra circa un mese.
Neanche il tempo di completare che già le formiche, come vedete dalla foto a lato, provvedevano a prelevare dal campo il loro "pizzo".
Ma con il "malotempo", che sta facendo, penso che la loro attività estorsiva per quest'anno si possa considerare conclusa.


Alcune piccole riflessioni varie e sparse:
a proposito di stranezze del clima, qui in Sicilia nella prima parte di Novembre aveva fatto così caldo, che mentre ripassavo il terreno, mi sono accorto che l'Aneto (Anito in siculo), una specie infestante generalmente primaverile, era già nata e ben sviluppata!!! Vedi foto a lato.
Una particolarità per i pignoli: dal punto di vista strettamente botanico, non si tratta di Anethum graveolens come molti credono, ma di Ridolfia Segetum.

Naturalmente era già nata, anche la temibile Centaurea, per la quale tuttavia sto provando (grazie ai consigli di Granturco ed Edoardo) un principio attivo a basso costo, che dovrebbe funzionare anche sulle nostre leguminose. 
In modo tale da colpirla due volte sia sul grano che sulla rotazione.
Se funziona ne riparleremo.



E poi, quanto mi è costato lo scherzetto dell'obbligo del cartellinato?
Ebbene ho acquistato, in parte, la stessa varietà cartellinata dell'anno scorso, presso lo stesso rivenditore.
Nel 2011 mi costò 45 €/q, quest'anno 48 €/q. Così senza voler fare confronti approfonditi con la semente aziendale, la semplice condizione di monopolio creatasi quest'anno, mi è pesata ben 3 €/q in più, per non avere nulla di più in cambio. E si badi bene, tutto ciò con il prezzo del grano identico. Casualmente infatti in Sicilia il grano quotava lo stesso valore quando ordinai la semente, il 7 novembre 2011 il grano di massa quotava 25 €/q, così come il 6 novembre 2012 (vedi dati storici Camera Commercio di Catania).

Per il resto ho raccolto vaghi echi di intenzioni di semina di duro in Francia e Canada, inferiori del 10% rispetto all'anno passato, a causa della maggiore convenienza di altre colture.

Infine il sondaggio sulle varietà è stato incredibile, ed ha superato i 200 votanti (203 per l'esattezza record assoluto) con la vittoria del Simeto sul filo di lana.

Iride
  50 (24%)
Simeto
  52 (25%)
Saragolla
  36 (17%)
Core
  41 (20%)
Quadrato
  8 (3%)
Claudio
  17 (8%)
Duilio
  18 (8%)
Pietrafitta
  7 (3%)
Levante
  1 (0%)
Anco Marzio
  8 (3%)
Rusticano
  12 (5%)
Arcangelo
  4 (1%)
Achille
  3 (1%)
San Carlo
  4 (1%)
Svevo
  4 (1%)
Creso
  5 (2%)
Aureo
  6 (2%)
Orobel
  3 (1%)
Ciccio
  6 (2%)
Tirex
  11 (5%)
varietà locale
  3 (1%)
altro
  10 (4%)



Una menzione particolare per Tirex, che rispetto alle superfici Ense, ha ricevuto un numero di suffragi altissimo. Purtroppo qui in Sicilia, non ho trovato il canale di commercializzazione giusto per procacciarmi la semente e fare una prova.

Lancio un nuovo sondaggio sullo stadio in cui si trova il nostro duro al momento, e conterrà anche un generico giudizio qualitativo sullo stato della coltura.










13 commenti:

  1. io non ho ancora potuto ripassare altro che semina, il tempo quì zona AG e limitrofi ha piovuto tanto ta non poter entrare per affinare il terreno, ma non demordo fino a tutto gennaio e primi di febbraio si può sempre seminare.
    a proposito ho cercato anche io di trovare un po di tirex ma non è stato possibile. Ciao da Jd6810

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio record produttivo aziendale risale ad un anno che seminai a Gennaio, nulla è compromesso...

      Elimina
  2. Agricoltore Tarantino9 dicembre 2012 09:59

    Quest'anno ho anticipato leggermente la semina rispetto al mio solito temendo le pioggie che sono puntualmente arrivate. Dieci giorni di anticipo che hanno fatto la differenza; Lo stadio attuale e' 2-3 foglia ed a breve concimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anticipato anche io. Ringrazio ilmeteo.it. Qui continua più o meno incessantemente a piovere da giorni.

      Elimina
  3. Anche io sono riuscito a finire prima delle innumerevoli pertubazioni (l'argilla non perdona).
    Solite varietà, con Isola e Orizzonte come nuovo test.
    Spero che l'amico Granduro le conosca e possa darmi qualche suggerimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ammetto la mia ignoranza sulle varietà che citi. Tra qualche mese potrai darci le tue valide impressioni.

      Elimina
  4. Con la volontà di non voler sollevare un polverone.....

    Sono 2 varietà di nuovissima costituzione di un produttore della tua bellissima isola. Non credo che in rete possano esserci dei dati.
    Sarebbe bello se potesse pubblicare qualcosa il costitutore.
    Se partecipa sono felice di fargli vedere come viene su in terra pugliese il suo grano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi stai dicendo che sono della ProSeme?
      Bèh allora speriamo in un intervento di Angileri, Amministratore delegato PRO.SE.ME.

      Elimina
  5. no non sono della pro.se.me. ma di unaltro costitutore della zona, anche io tempo permettendo avro il piacere di seminare dette cultivar. jd6810

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma penso che potete anche fare il nome di questo costitutore.

      Elimina
  6. Non vorrei che nessuno la prendesse come pubblicità.
    Il mio disinteresse è totale.
    Le ho prese avendo già sperimentato il k26,varietà dalle buone potenzialità ma non per il mio aerale.
    Adesso ho provato queste due.
    Il costitutore sono i F.lli Menzo.
    Peccato che in rete non ci sono dati. sarebbe bello poter avere maggiori dati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A.P. la tua correttezza è proverbiale, lo sappiamo. Nulla di male nel rilevare il costitutore, soprattutto se lavora bene.

      Sul K26 mi scappa una battuta cattiva: l'areale idoneo ancora lo stanno cercando. Ma personalmente non lo ho mai coltivato, ho soltanto osservato alcuni miei vicini non troppo fortunati con questa varietà. Negli ultimi anni la sua diffusione è in netto declino, quindi suppongo che avesse qualche problema reale.

      Elimina
  7. roberto angileri - amministratore proseme11 dicembre 2012 19:01

    Confermo che Isola ed Orizzonte sono del mio amico costitutore Menzo che ha già commercializzato il k 26.
    Voglio, invece evidenziare, che le varietà Proseme raggiungono circa il 50 % delle preferenze degli agricoltori ( Simeto, Core, Ciccio ). L'indagine si discosta dalla reale certificazione. Infatti i dati in nostro possesso per la Sicilia,ci vedono si al 50 % ma con 1° SIMETO - 2° CORE. Mi augurei di prendere il 100% di mercato, per ora ci accontentiamo solo della metà.....
    E dipende anche dalle varieta' !!!!

    Roberto Angileri - Amministratore Delegato Proseme

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.