domenica 24 giugno 2012

Le critiche del Parlamento Europeo alla nuova PAC

Qualche giorno fa il Parlamento Europeon (PE)  si è espresso sulla nuova PAC, rispetto alla prima proposta della Commissione Europea del 12 ottobre 2011.
Vi segnalo di seguito un articolo riassuntivo di "Terra e Vita" che ben sintetizza i rilievi e le posizioni del Parlamento rispetto alla proposta originaria Ciolos.


Uno dei relatori del PE è Giovanni la Via, probabilmente l'unico politico siciliano (ed uno tra i pochi italiani) realmente competente in campo agricolo. 

Qui l'articolo:
http://www.agricoltura24.com/la-pac-secondo-il-parlamento-ue/p_4095.html


Personalmente io preferivo la posizione ben più radicale di Ciolos, tuttavia è evidente che la classe politica tenda ad evitare mutamenti troppo bruschi che potrebbero generare un marcato dissenso sociale. Così penso che si arriverà al classico compromesso tra la posizione della Commissione e quella del Parlamento. Sempre che nel frattempo la situazione economico-finanziaria della UE non vada a ramengo, e costringa a rivedere il budget disponibile. 
Tutta questo dibattito infatti potrebbe rivelarsi un mero esercizio stilistico visto che la UE nel frattempo deve ancora esprimersi sul suo budget pluriennale 2014-2020, di cui il 35-40% è rappresentato dalla PAC.
Leggete qui le preoccupazioni fondate di Ciolos.


4 commenti:

  1. leggo che il vincolo greening delle diverse colture sullo stesso APPEZZAMENTO (tre su 20 Ha e due su 5/10 ha.) è richiesto anche dal PE.
    stante la tipica parcellizzazione delle aziende siciliane (per acquisti/ampliamenti distribuiti nel tempo per comprensibili motivazioni economiche), ciò comporterà un notevole dispendio di risorse (anche energetiche) ed un aggravio dei precari bilanci degli agricoltori, costretti ad intervenire sullo stesso appezzamento in epoche e per pratiche agrotecniche diverse.
    all'atto, anche in ragione della normativa che lo favorisce, viene praticato l'avvicendamento annuale dei seminativi sullo stesso appezzamento, con il risultato che una stessa azienda, nello stesso anno, ma su appezzamenti diversi, pratica due, tre e perfino quattro coltivazioni, se si aggiungono gli ortaggi a pieno campo.
    ma questo è ben diverso dal "giochetto" cui si vedrà costretto l'agricoltore a rispettare il vincolo per due o tre appezzamenti fa i 5 e i 10 Ha. distanti tra loro anche diversi km.
    pertanto, sarebbe giudizioso che il PE modificasse su base AZIENDALE e non per APPEZZAMENTO il vincolo delle diverse colture richiesto per il greening. ciò consentirebbe alle aziende frammentate di rispettare le ragioni del greening e contemporaneamente di sottrarsi ad inutili, dispendiose e fastidiose pratiche agrotecniche.
    una cortese richiesta di tale modifica, fatta all'on La Via da parte degli agricoltori che si trovano in queste condizioni, potrebbe produrre un qualche effetto positivo.

    RispondiElimina
  2. La diversificazione colturale è già riferita all'intera superficie aziendale, tranquillo.
    Il termine appezzamento usato nell'articolo è improprio.
    Probabilmente la vicenda degli appezzamenti per la presentazione delle domande uniche degli anni passati ti ha preoccupato.
    La UE fa cose strane, ma non sino a questo punto.

    RispondiElimina
  3. Ritiro fuori questo post di qualche mese fa, per segnalare questo sito dell'Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA) che fa una simulazione arrivando all'anno 2019 per quanto riguarda l'impatto della futura riforma PAC sulle aziende agricole, prevedendo due scenari e dividendole per regione, coltura praticata ed altimetria.
    http://www.rica.inea.it/PAC_2014_2020/dati_e_metodologia.php
    (cliccare sulla cartina d'Italia a destra la regione che vi interessa e poi scaricare i due scenari in formato excel)
    Le tabelle, almeno per me, non sono di facilissima comprensione, però le percentuali con i segni + e - dell'ultima colonna a destra ed il commento generale, danno un'idea di come andrà a finire "in soldoni" questa nuova riforma PAC in base alle attuali proposte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Neofita

      ti va di scrivere un breve post per rappresentare la situazione a tutti noi?
      Se si, scrivimi alla mail.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.