giovedì 7 giugno 2012

L'Algeria nel 2012 non avrà bisogno di grano duro

Rilancio una agenzia  uscita ieri sulla situazione durogranicola algerina (le aree in verde nella mappa a destra rappresentano le zone granicole). Mi sembra rilevante anche ai fini del nostro mercato.





Qui l'edizione integrale in inglese, di seguito la mia traduzione:






ALGERI, 6 giugno (Reuters) - L'Algeria non importerà grano duro ed orzo per il resto del 2012, a causa di una raccolta molto abbondante ed alla pregressa creazione di scorte dall'inizio dell'anno.
"Possiamo dire che ora abbiamo quantità sufficienti di grano duro e orzo per soddisfare le nostre esigenze, quindi dovremo importare soltanto grano tenero per il resto di quest'anno," Nouredine Kahel, capo dell'agenzia di Stato  OAIC del grano, ha riferito alla radio algerina ieri.
Ha anche detto che il raccolto nazionale di grano di quest'anno sarà compreso tra 5,6 milioni di tonnellate e 5,8 milioni di tonnellate. Contro una precedente previsione di 5,5 milioni di tonnellate.
L'Algeria, un paese esportatore di energia con una popolazione di circa 37 milioni di persone, è uno dei dieci maggiori importatori mondiali di grano.
Lo scorso anno le importazioni di cereali hanno raggiunto le 7,42 milioni di tonnellate, la maggiore quantità da quando il paese divenne indipendente dalla Francia nel 1962.
Le importazioni furono alte a causa di un cattivo raccolto nazionale, ed anche perché i funzionari erano preoccupati per il contagio delle rivolte della "Primavera Araba". Volevano assicurarsi di avere scorte a sufficienza per evitare aumenti dei prezzi alimentari e le agitazioni sociali che ne sarebbero derivate.
Le importazioni di quest'anno erano state impostate per un altro cattivo raccolto a causa della siccità, ma una forte nevicata nel mese di febbraio - altamente insolita per la punta settentrionale dell'Africa - ha salvato i raccolti.
Kahel, ha aggiunto che i terreni coltivati a cereali in questa stagione sono stati pari a 3,3 milioni di ettari. Il frumento duro e l'orzo hanno rappresentato ciascuno circa il 40 per cento del totale, mentre il resto a grano tenero. 








Rimbalzino sulle piazze francesi di mezzo euro/q. Meglio che niente.


1 commento:

  1. Giù Bologna
    http://www.agerborsamerci.it/listino/listino.html

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.