giovedì 4 aprile 2013

Novità DUP 2013

La presentazione della domanda unica di pagamento (DUP) è alle porte. Pochissime variazioni rispetto all'anno passato. Per noi del grano duro la novità, come sappiamo, riguarda l'obbligo di utilizzo del seme certificato per ottenere il premio relativo alla misura ambientale sull'avvicendamento (art.68).


In pratica all'atto della domanda dovremo indicare le varietà utilizzate per ciascun appezzamento. 
Mentre i quantitativi minimi di semente certificata da utilizzare (pre-base, 1° e 2° riproduzione) come si evince dalla circolare ACIU.2012.414 del 19-10-2012 sono pari a 160 kg/ha.
La circolare, nella quale sono chiariti molti casi particolari di avvicendamento, la trovate linkata in questo post.

In allegato alla DUP dovranno essere presentate copie delle fatture di acquisto delle sementi con l'indicazione dei riferimenti dei cartellini ufficiali Inran-Ense.
La documentazione (fattura di acquisto ed etichette ufficiali dei cartellini) dovrà essere detenuta in azienda per almeno 5 anni ed esibita in caso di controllo.
Il premio erogato nella scorsa annualità è stato pari a 92€/ha. 

Non sono soggetti all'obbligo di utilizzare seme certificato gli agricoltori che coltivano frumento duro ai sensi del Reg. (CE) n. 834/2007 relativo alle produzioni biologiche. 



5 commenti:

  1. Risposte
    1. finalmente qualcuno potrà cambiare la Mercedes

      Elimina
    2. Le linee indicate sulla nuova Pac non lasciano dubbi:mai piu' nessun legame tra seme certificato e contribuzione ex.art68! più spazio per i seme certificato!E' ora di finirla!Che ci provino a reintrodurre l'obbligo e si ritrovano con cause milionarie direttamente a Bruxells....

      Elimina
  2. che aggiornamenti ci sono sulla tua riuscita di presentare la DPU 2013 da solo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche tempo fa ho provato ad entrare nel Sias con il PIn che mi avevano inviato, ma qualcosa non funzionava e non mi si apriva nessuna pagina.
      Suppongo che se già visionare il proprio fascicolo è problematico, ancor di più sarà redigere la DPU in proprio.

      Devo dire che il mio CAA funziona abbastanza bene ed è abbastanza parco, per cui non ho particolari stimoli sulla questione e non ho approfondito più, mi spiace.

      Comunque sinchè i sindacati agricoli avranno questo potere sarà difficile che ci si possa affrancare. Sono i primi artefici del nostro declino (peggio dei politici)ed occupano sempre più spazi. Appena posso pubblico l'ultima porcata che hanno architettato per noi ignari agricoltori.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.