martedì 30 aprile 2013

Nasce il Governo del Tirare a Campare

Come previsto nel post "Domenica e Lunedì al voto...e sarà ricordato a lungo (spero)!" i partiti tradizionali hanno deciso di dotare l'Italia di un nuovo Governo di larghe intese. Come sempre le pre(o)messe sono mirabolanti...stavolta usciremo dalla crisi, statene (quasi) certi.



In poche settimane i soliti argomenti per AL-LOC-CHI da campagna elettorale sono stati dimenticati da entrambi gli schieramenti. E si è tornati alla situazione di appena qualche mese addietro, quando imperava il famigerato "Governo Tecnico" sostenuto dai soliti noti.
Qui sotto l'immagine inequivocabile e sempre attuale, con didascalia originale, tratta dal mio post pre-elettorale della precedente stagione politica.

C'eravamo tanto amati...ma ritorneranno ad amarsi, non temete!
Certo qualche protagonista è cambiato. Una fermata ai box, tagliando, riverniciatura e via, già pronti per gestire il declino. Si, il declino...decadenza...non crederete davvero, nemmeno per un attimo, che questi ci tireranno fuori dalle secche o men che meno, come qualcun altro vaticina, che l'Italia andrà in default il prossimo autunno? Al netto di tutte le promesse, illusioni e retoriche varie, gestire il gestibile è l'unico ragionevole obiettivo della attuale classe politica. La classe politica, ma direi la classe dirigente italiana, vive il presente, è per loro, non va così male in fondo.
Del resto a sua parziale giustificazione, devo dire che riaddrizzare la baracca sarebbe impresa davvero ardua per chiunque, non vale proprio la pena tenendo conto che risulterebbe autolesionistico per chi sta, al momento, in posizione apicale e gode di svariati privilegi. Il Governo si limiterà così ad ottenere dall'Europa un "aiutino" che eviti di spazzare via l'Italia in pochi anni, dato che le attuali condizioni poste dal patto di bilancio Europeo (il fiscal compact) determinerebbero, senza ombra di dubbio, questo drammatico epilogo. E secondo me riusciranno in linea di massima, perché la UE sa che non può tirare oltre la corda, altrimenti si spezza (in ogni caso lo scopriremo presto, visto che Letta domani sarà a Berlino dalla Cancelliera).

M5S? io li ho votati alle precedenti politiche.
Non sono pentito, perché come previsto saranno l'unica forza parlamentare di opposizione al Governo dei Responsabili del Disastro. Dura opposizione sarà infatti necessaria per evitare le porcate più eclatanti (o quantomeno per fargliele pagare in termini elettorali).
Ma neanche entusiasmato, vivono alla giornata anch'essi...in piena improvvisazione...contraddittori, ed in alcuni casi più conservatori della vecchia classe dirigente...magari nei prossimi (lunghi?) anni all'opposizione matureranno una idea propositiva (chiaramente interpretabile) che funga da collante comune. Al momento, a mio modesto avviso, manca...oppure la trovo insignificante per una forza politica che intende porsi come alternativa di Governo, e non semplicemente come movimento di protesta.

Così a meno di una nuova ondata speculativa che investa i titoli pubblici italiani (ma sinché Mario Draghi sarà alla BCE lo vedo improbabile), o di un evento traumatico internazionale che sparigli le carte, io credo che questo Governo durerà e tanto...tra qualche anno ci risveglieremo più poveri di prima, a quel punto Berlusconi (però lui è il più bravo, va riconosciuto) o chi per lui si inventerà qualche altro sistema per tirare avanti...
Per chi è già alla canna del gas, a parte l'emigrazione (anche se non saprei bene dove), non vedo altre prospettive legali e dignitose. Per gli altri consiglio sobrietà e giudizio se vi riesce, non è tempo di cavalcare la tigre!

P.S: All'Agricoltura la De Girolamo (PdL) moglie di Boccia (PD): se ne potrebbero dire tante ma sarebbe come sparare sulla Croce Rossa, mi limito ad osservare che l'Amore abbatte tutti gli steccati. Del resto qualcuno aveva previsto, in tempi non sospetti, il trionfo del partito dell'Amore.

P.S.2: vi segnalo questo divertente video del Fatto Quotidiano.

4 commenti:

  1. concordo in pieno con l'articolo , anche se devo aggiungere , per come vedo in giro ,che la maggior parte degli italiani , non sono così preoccupati dalla situazione !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ed io concordo con te...siamo sul Titanic...

      Elimina
  2. http://www.leggioggi.it/2013/04/29/governo-letta-de-girolamo-lintreccio-col-consorzio-agricolo-di-papa/

    RispondiElimina
  3. la salvezza dei consorzi agrari, che dicono di vantare un credito di 850 milioni di euro necessari a salvare la coldiretti ...

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.