sabato 24 dicembre 2011

Decreto "Milleproroghe" e (poche) proroghe per l'agricoltura!

Via libera del Consiglio dei Ministri al cosiddetto decreto Milleproroghe che, in realtà quest'anno, almeno per il settore agricolo, già oggetto di pesanti sperequazioni, è ridotto al minimo. Ora il decreto va alla firma di Napolitano, poi in Gazzetta e dal 30 dicembre è atteso in Parlamento.
Vediamo quali sono le poche norme che ci interessano direttamente:






SISTRI

Il termine di entrata in operatività del Sistri, il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, è differito al 2 aprile 2012. Una proroga di quasi due mesi, rispetto alla data di partenza del 9 febbraio 2012, precedentemente fissata dopo una interminabile telenovelas.



FABBRICATI RURALI

È l’unica micro-modifica alla manovra: per la variazione catastale degli immobili rurali ci sarà tempo fino al 31 gennaio 2012. Rispetto ad ipotesi di rinvio sino al 31-03-2012, chiesta da tutte le associazioni di categoria, vi è stata dunque una micro proroga di appena un mese. Settore agricolo quindi nuovamente snobbato, o almeno così sembrerebbe.  Alcuni siti ed agenzie riportano la data del 31 marzo. La solita confusione, cercheremo di capire meglio nelle prossime ore.


Il Ministro Catania ha rilasciato una intervista nella quale cita il termine del 31/03/2012. Speriamo bene.



Qui tutti i provvedimenti, secondo il giornale "LA Stampa" che riporta la data dal 31 Gennaio 2012.

5 commenti:

  1. Auguro a tutti di trascorrere un lieto Natale, dimenticando per un giorno le storture che ci attanagliano la vita agricola (e non solo) quotidiana.

    RispondiElimina
  2. Grazie GranBio, un Buon Natale anche a te.

    RispondiElimina
  3. buone feste a tutti.

    RispondiElimina
  4. Grazie Mimmo, auguri anche a te.

    RispondiElimina
  5. in ritardo :buone feste a tutti

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.