sabato 9 marzo 2013

SOS infezioni fungine dalla Puglia

particolare
Dopo lo scambio di commenti nel precedente post, Agricoltore Tarantino ha provveduto a scattare le foto e mandarcele, potenza del web. Date una occhiata. Le prime due foto rappresentano la varietà colpita, mentre le successive quelle sane. Trattare, non trattare...consigli...a voi...





La mail di accompagnamento alle foto di Tarantino (Quentin per gli amici).
quest'anno ho cambiato tipo di concimazione passando dall'urea all'entec 25-15 2,5 q.li ha...le piante rispetto al passato presentano una vegetazione enorme per il periodo...e con i continui acquazoni cui seguono ore soleggiate e nuove piogge...quest'anno mi sto trovando in difficolta'...anche perche' sinora non avevo mai fatto un intervento ne' di dieserbo ne' fungicida...non ne ho mai avuto bisogno...cercavo di massimizzare i ricavi con una politica low cost!

Da quest'anno, visto i prezzi un po' piu' stabili e le rese buone dello scorso anno (40 q.li ha) ho proceduto come sopra.

Attendo consigli...anche in ordine ai tempi di intervento consigliati..vorrei evitare, se possibile, di ripetere l'operazione...mi costa 70 euro ad Ha sto scherzetto con Ares 250 e Granstar ultra e contoterzista!


Core
Core

Alemanno
Alemanno
Saragolla
Saragolla

Prima reazione: Toni dalla Marche invia la seguente foto...Tarantino consolati...



Gian Pietro ci invia la seguente tabella:


36 commenti:

  1. A.T. se le foto non ingannano il core dovrebbe essere in uno stadio inferiore rispetto all alemanno,le foglie sono compromesse,ma comunque destinate a lasciare il posto alle ultime a bandiera-intervieni con quello che vuoi,ma fallo subito,e penso che se il clima non si asciuga hai dei seri problemi,la semina è troppo fitta,l umidità persistente del suolo è un ambiente ideale per i funghi-non focalizzo bene le foto,ma sembra piu septoriosi-caro quentin,ste porcherie di varietà suscettibili,non li dobbiamo seminare-adesso ti trovi a spendere dei soldi in piu ,con una produzione gia compromessa-il tuo campo mi ricorda tanto il mio simeto-ormai defunto e seppellito-
    la foto di Toni(ciao Toni) mi inorridisce-dove l hai scattata .


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimmo è mio! Come trattamento sto esaminando un'idrovora dai locali Vigili del Fuoco! Che ci vuoi fare, sono quattroesi di pioggia e neve continua! Ciao!

      Elimina
  2. AT, lascia perdere il tebuconazolo, l'anno scorso, per fortuna solo in una piccola parte dove avevo l'iride, c'era una situazione simile e con il tebuconazolo non ho risolto un granché! nella prima foto, mi sembra di vedere un mix, septoria e ruggine, spendi qualcosa in più ed entra con 0,7-0,8 litri di amistar extra, al massimo puoi fare 2 litri su 3 ha oppure con 0,3 litri di sphere, solo una strobilurina può riuscire a fare qualcosa!!
    Quando è stato seminato? concimazione alla semina? quando quella in copertura? coltura precedente? a giudicare dalla fittezza penso che sei entrato troppo presto con la concimazione di copertura!

    RispondiElimina
  3. Agricoltore Tarantino10 marzo 2013 00:27

    Solo concimazione di copertura 5 gennaio!

    RispondiElimina
  4. si, il particolare della prima foto sembrerebbe evidenziare nella foglia a sinistra pagina inferiore la septoria. In generale sembrerebbe dal complesso delle foto più ruggine gialla (con tipiche striature). Facile che ci siano entrambe in queste condizioni caldo umide e di eccessiva fittezza.

    Sui trattamenti fungini, io ho poca esperienza, dalle mie parti si fanno raramente e non ho riscontri personali diretti.

    RispondiElimina
  5. tabella dei principali fungicidi nel post...

    RispondiElimina
  6. dalla tabella si può vedere che i più efficaci sono a base di strobilurine (azoxystrobin, pyraclostrobin, trifloxystrobin) dopo l'applicazione si nota subito un miglioramento, danno un effetto rinverdente, mentre il tebuconazolo blocca l'avanzamento ma non si notano miglioramenti! altri ottimi prodotti sono il prosaro, proline, caramba e l'acanto ma non li ho proposti ad AT per l'elevato costo!!

    RispondiElimina
  7. Granduro, anche il tuo grano è a questo stadio? sinceramente è impressionante per il periodo, io devo aspettare fine aprile per vederlo così!!
    Qui non smette di piovere, se non riesco ad entrare nei prossimi 15 giorni sono dolori, già iniziano a vedersi segni di ruggine e septoria nelle rotaie lasciate durante la concimazione perché le foglie sono rimaste più a contatto con il terreno inzuppato! quest'anno la produzione italiana la vedo critica, al centro nord poche semine per eccessiva pioggia e quello seminato, in questo momento, è "mediocre-scarso"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, il mio grano è più indietro. Soltanto nella Sicilia Sud-orientale ho visto la coltura così sviluppata. Non mi aspettavo sinceramente che anche in Puglia fossero così avanti.

      Non smette di piovere anche dalle mie parti. Dopo venerdì prossimo il tempo dovrebbe migliorare...con l'instaurazione di una alta pressione al Sud, sembra.

      Complessivamente in Sicilia la valutazione al momento dovrebbe essere in media tra discreto e buona.

      Elimina
  8. Agricoltore Tarantino10 marzo 2013 22:23

    Oggi e' stata una giornata stupenda... 26 gradi per tutto il giorno...che ha asciugato parecchio!
    Solo una precisazione: i miei campi non rappresentano la media dei campi della mia zona... c' e' ne sono pochi in queste condizioni di vegetazione! E' vero che ho seminato il 10 novembre (dieci giorni prima del solito) ma credo che la marcia in piu' me l' abbia dato l' azoto a lenta cessione dato in copertura allo stadio di 3 foglia unito alla disponibilita' d' acqua! Spero di riuscire in settimana ad intervenire in campo...vi tengo aggiornati. Grazie

    RispondiElimina
  9. Edoardo Finocchiaro11 marzo 2013 11:31

    Dalle foto io direi che sicuramente di stratta di Septoria e forse c`é anche un pó di Rugine. Importante intervenire adesso e poi valutare se bisognerà fare un ulteriore intervento quando sará presente la foglia bandiera. Bisognerà vedere come il meteo si comporterà. Nella tabella postata manca Acanto®, il nuovo fungicida della DuPont. L`hanno scorso è stato il primo anno di commercializzazione ed abbiamo avuto ottimi risultati…anche in Sicilia (notoriamente restia ai trattamenti fungini). Acanto® è un nuovo fungicida a base di“picoxystrobin”, una strobiru;lina di ultima generazione, che permette un superiore controllo delle malattie fogliari del frumento e dell'orzo grazie ad una particolare capacità di distribuirsi sia all'interno che all'esterno delle piante trattate.
    - Elevata effîcacia sulle malattie target, in particolare septoria del frumento
    - Specifica capacità di muoversi all'interno ed all'esterno delle piante trattate.
    - Miscibile con altri agrofarmaci (erbicidi, fungicidi ed insetticidi).
    - Rapidamente assorbito dalla vegetazione.
    - Si disperde velocemente nella botte.
    - Effetto rinverdente sulla coltura trattata ("green effect'').
    - Stimolatore dell'attività fotosintetica della pianta.
    - Ottimo profilo eco-tossicologico ed ambientale ( non necessita di patentino).

    Qui altre utili info.

    http://agronotizie.imagelinenetwork.com/materiali/Altro/File/02_-_08_-_DuPont.pdf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su che prezzi siamo dai rivenditori?

      Elimina
    2. circa 50€/ha

      Elimina
  10. Mah, anche a Foggia siamo ben più indietro...

    Il mio parere è che potrebbe essere stato un effetto dell'entec, magari l'inibitore della nitrificazione in un'annata così eccezionale non ha funzionato a dovere, e l'azoto ha causato una crescita così rigogliosa, grazie anche ai continui rovesci di pioggia...

    orzo v.

    RispondiElimina
  11. qualcuno ha usato il floramix(dow agrosciences) ? e' un prodotto entrato in commercio solo lo scorso anno credo,me lo hanno proposto ed ha un prezzo relativamente accessibile volevo avere informazioni da chi eventualmente lo ha usato specie in provincia di foggia.

    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un erbicida (contiene florasulam, lo stesso dell'azimut, e un altro principio attivo pure della stessa famiglia), dovrebbe essere efficace sia si dicotiledoni sia su avena, anche se mi lascia un po' perplesso.
      Qui però si sta andando completamente OT.

      Elimina
  12. Agricoltore Tarantino17 marzo 2013 19:01

    Stamattina abbiamo effettuato il trattamento fungicida ed erbicida! Ha piovuto nei giorni scorsi...
    Nel frattempo e' comparsa la foglia bandiera...speriamo bene! Normalmente mietiamo intorno al 10 di giugno... se il tempo ci accompagna potremmo anche anticipare. Vi tengo aggiornati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... grazie per l'aggiornamento.
      Intanto mi giunge voce che nella Sicilia Meridionale cominciano a vedersi le prime reste nelle tenute più precoci...

      Elimina
    2. Agricoltore Tarantino17 marzo 2013 20:43

      Anche da me c' e' qualche 'spiga'...ma si contano sulle dita!

      Elimina
  13. dalle mie parti la campagna e' ancora in fase di accestimento inizio levata ed e' discreta la troppa pioggia nei terreni piani crea qualche problema. di diserbare ancora non se ne parla mi sa' che un trattamento fungino preventivo lo faro' ancora ho 7 ha di orzo da concimare in montagna

    RispondiElimina
  14. Devo trattare ha 50 di grano duro zona foggia. La temperatura prevista per i prossimi giorni : 5° minima e 15° max. Sarà la temperatura giusta per il trattamento?
    Attendo suggerimenti.
    Grazie

    RispondiElimina
  15. trattare è un termine generico...quale principio attivo intendi usare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. HUSSARD in confronto ad Atlantis ?

      Elimina
  16. erbicida: atlantis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non dovresti avere alcun problema

      Elimina
    2. Si, penso anche io che non dovrebbero esserci problemi.
      Bisogna fare attenzione comunque a non dimenticarsi il bagnante, senza di quello diminuisce parecchio l'efficacia.
      Qualcuno che conosco mi diceva che "va bene lo stesso" ma secondo me non è così....

      Notavo comunque che atlantis è praticamente l'unico graminicida miscibile col 2,4D, per chi (come me) è un estimatore di quest'ultimo diventa giocoforza (se si vuole usare il graminicida) mettersi nelle mani dell'atlantis....
      O c'è qualcuno che esperienze diverse di mescolamenti tra 2,4d ed altri graminicidi?

      Saluti a tutti
      orzo v.

      Elimina
    3. Atlantis lo vendono con il bagnante associato Biopower almeno dalle mie parti...in Puglia evidentemente qualcuno risparmia sul bagnante...
      Credo che Mimmo abbia fatto (non volendo) una esperienza di Atlantis senza Biopower se non ricordo male...

      Con il 2,4 D è la migliore scelta possibile per quel che so. Vedi tabella Rapparini.
      http://durodisicilia.blogspot.it/2013/02/tabella-miscibilita-diserbanti-ed-il.html

      Ciao

      Elimina
    4. Si ,un contenitore di 5 lt fini sotto il cingolo-usai atlantis senza,nessuna differenza-nel 2005 diserbai con atlantis il 6 di gennaio,la notte vicino allo zero,nessun problema-sono anni che non lo uso piu,poiche cerco lo stesso pricipio attivo ma piu economico-adesso e tardi e non ricordo il nome,ma quest anno sto usando 2 prodotti strani,costo per dose 60E,(ci ho coperto circa 180 are per dose),ci ho fatto fino ad adesso una decina di ettari,ci à anche nevicato sopra,oggi ho dato un occhiata e le malerbe sono gia belle che andate-Anche da me l atlantis era comprensibile di bagnante biopower-

      Elimina
  17. Anche in puglia l'atlantis e' esclusivamente associato al bagnante biopower e per completare lo spettro d'azione sulle dicotodiledoni viene spesso associato al buctril,e' senza dubbio un ottimo prodotto(se non il migliore)le uniche perplesita' sono legate al presunto rilascio di residui che andrebbero a pregiudicare il raccolto delle colture in succesione ,da questo punto di vista ho sentito le versioni piu' disparate.
    Nella mia azienda uso molta leguminosa da granella e pisello proteico,molti tecnici mi hanno assicurato che l'utilizzo dell'atlantis specie se alternato nel tempo con altri principi attivi non comporta alcun problema.Avete esperienza diretta?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non comporta alcun problema, almeno nell'ambiente siciliano, secondo me puoi andare tranquillo. Qualche problema lo puoi avere con l'Hussar una versione più concentrata dell'Atlantis...

      Elimina
    2. Confermo, l'Atlantis non è residuale, al contrario dell'Hussar che qualche problema lo da se vi sono leguminose in successione.

      Elimina
  18. Cosa succede in caso di pioggia dopo 24-48 ore dal trattamento con atlantis + biopower.
    Spero di non ever vanificato il tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il trattamento dovrebbe andare a buon fine...seguiamole le previsioni meteo comunque...oggi farsi sorprendere dalla pioggia è diventato davvero difficile...

      Elimina
  19. come fungicida oltre acanto mi sapreste dire una buona alternativa lo provato l'anno scorso senza grandi risultati, novel duo comè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lascia perdere il novel duo, poco efficace su ruggini e septoria, prova l'amistar xtra alla dose di 0,6 litri/ha, spendi molto meno dell'acanto e se usato in prevenzione è più che ottimo.

      Elimina
    2. amistrar quanto costa a Ha,si può utilizzare con il traxos pronto

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.