mercoledì 9 novembre 2011

Duro in flessione!


Grano duro in calo sui mercati internazionali. Per fortuna non si tratta di una discesa decisa, ma la flessione è indubbia e solidale negli Usa, in Canada ed in Francia. Attesa una riduzione delle quotazioni anche da noi, in Italia.





Vediamo in dettaglio le evidenze in nostro possesso:
negli Usa la scorsa settimana calo di circa mezzo $ per bushel (segnalatovi nei commenti dell'ultimo post) a circa 11,5 $/bushel;
in Francia stamane calo di 1 €/q su tutte le piazze (tranne la solita Rouen);
in Canada il CWAD sono alcuni giorni che scende lentamente, ultima quotazione a 569 $CAN/t.
Mi sembra inevitabile una discesa anche sui nostri mercati a questo punto. Vedremo di quanto...

In tutto questo, il cosiddetto "grano americano" quotato a Chicago, come gli altri cereali, hanno complessivamente innalzato le proprie quotazioni negli ultimi giorni. Ma come vi dicevo il Duro è un Mondo a parte.

P.S. se stasera le borse merci USA chiudono con qualche dato strano, domattina aggiorno il post.


28 commenti:

  1. ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI FOGGIA TUTTO TACE, COME A QUELLA DI BARI DOVE IN DURO è QUOTATO 30€/Q, NATURALMENTE PARLO DI FINO,MENTRE AL BORSINO DI ALTAMURA ADDIRITTURA C'è STATO UN RIALZO DI 0.5 € RISPETTO ALLA SETTIMANA PASSATA...............MA SONO DACCORDO CON GRANODURO, QUESTA è LA SETTIMANA DECISIVA, BANDO ALLE CIANCE..........LORENZO FOGGIA.

    RispondiElimina
  2. Non so se è quella decisiva, ma di sicuro è un buon test per il nostro mercato nazionale.

    RispondiElimina
  3. Confermo il commento di Lorenzo: alla camera di commercio di Foggia la quotazione del grano duro è invariata dal 19/10. Periodo di stasi completa.

    Credo anch'io che sia una settimana importante per il mercato.... ma non sono troppo pessimista a dire il vero. Vedremo!

    RispondiElimina
  4. una mano per alcune settimane ancora potrebbe darcela la svalutazione dell euro sul $ ma poi,a mio avviso fino alla fine dell anno resteremo intorno a questi valori, poi all anno nuovo non appena cominceranno ad uscire dati piu dettagliati sulle semine ci sara una tendenza ribassista,tuttavia ci sono dati che dicono che alcuni mulini stanno coprendo il periodo di marzo con questa domanda,questo e di buon auspicio.

    RispondiElimina
  5. Duro in flessione sul mercato orientale siciliano.
    La Camera di Commercio di Catania ha finalmente pubblicato i dati bloccati dal 3 0ttobre.
    Ultimo prezzo medio 24,75 €/q.
    Enna stabile.

    RispondiElimina
  6. per granoduro,come mai avete una quotazione cosi bassa,-4E RISPETTO A NOI tanto che la nostra avena,chi sono quei banditi che fanno le quotazioni,avete mai provato a rivolgervi altrove "in continente",naturalmenete ci vorra un quantitativo importante ma 4E soni troppi,col vostro grano ci fanno pasta e pane come con il mio,sono proprio dei banditi.

    RispondiElimina
  7. Si, sono tanti 4 € ma anche 5 € in certi momenti, il motivo è misterioso.
    Potresti chiedere al tuo amico faccendiere, magari lui lo sa.

    Portarlo su in continente comunque costa. Un autotreno per portare il grano da Trapani a Foggia almeno 3 €/q li vuole, ma forse anche di più.

    RispondiElimina
  8. Quotazione in calo anche a Bologna.
    Mezzo euro a quintale.
    http://www.agerborsamerci.it/listino/listino.html

    RispondiElimina
  9. da agricoltore pugliese:

    Sicuro? A me risulta invariata la borsa di bologna.

    RispondiElimina
  10. http://www.agerborsamerci.it/listino/listino.html

    si, mi sembra proprio di si.
    Controlla al link di sopra.
    Ciao

    RispondiElimina
  11. ahi, mi accorgo soltanto ora che il grano di Chicago (tenero) ha rotto (al ribasso) la barriera psicologica dei 6 $/bushel. Non accadeva da parecchi mesi.

    RispondiElimina
  12. Si, pugliese hai ragione, duro invariato.
    Dispongo di una visualizzazione minima in questo momento e mi ha fatto andare in palla.
    Confermo invariato e scusate.

    RispondiElimina
  13. io non so a questo punto, se avrà una ripercussione sul nostro mercato e se sarà più o meno grande, però negli USA il durum wheat è in caduta libera.

    RispondiElimina
  14. per il momento ci protegge la svalutazione dell euro,ma ebbene ricordarsi che cè un riacutizzarsi della crisi economica,avessi da vendere io venderei,il futuro è cupo,oggi Sarkozi ha incontrato i sindaci francesi è sembra aver detto queste parole ,o ci salviamo tutti o muoriamo ognuno a casa nostra,questi rimbambiti non sanno più a che santo vocarsi.

    RispondiElimina
  15. vero il cambio, ma qui si parla di cali di più del 10% in pochi giorni in alcuni mercati locali.
    Siamo sotto i 10$/bushel.

    RispondiElimina
  16. Colpo di scena, ad Enna il grano aumenta di quasi un Euro.

    RispondiElimina
  17. da agricoltore pugliese:

    ribasso di 30 centesimi sulla piazza di altamura...... con l'arrivo dell'australiano.....

    RispondiElimina
  18. da agricoltore pugliese:

    anche Foggia ribassa come altamura il duro di 30 cents

    RispondiElimina
  19. Anche In Francia periodo abbastanza negativo per il grano duro , a Port La Nouvelle ieri ha quotato 29 mentre solo una settimana fa si parlava di 31-31,50.
    Agricoltore pugliese sei davvero sicuro che sia "colpa" del grano australiano?

    RispondiElimina
  20. da agricoltore pugliese:

    Nel mondo non saprei, ma le navi che giungono nei porti pugliesi determinano il prezzo pugliese.
    Se giunge roba buona ma la vendono cara, il nostro lo pagano bene per miscelarlo.
    Se giunge roba buona a poco prezzo , il nostro prezzo crolla.
    Attualmente non è più quotato il grano greco, nè quello turco. Sono quotate due classi di canadese e l'australiano.
    Ad oggi i commercianti pugliesi acquistano malvolentieri, dubbiosi loro stessi della tenuta del prezzo. Se il grano australiano scende (valuta, disponibilità, 2° prezzo più alto della storia, etc.....)di conseguenza scende il nostro.
    Il borsino di altamura parla chiaro.
    Se gli speculatori non scendono in campo a comprare, il prezzo inevitabilmente scenderà.
    Una nave si può comprare, 10 navi no.

    RispondiElimina
  21. Nuovo colpo di scena ad Enna, questa settimana improvvisamente non quota.
    Nel senso che pubblica proprio N.Q. Mah!?

    Camera di commercio di Catania invece batte un colpo, frazionale ribasso a 24,5 €/q.

    Bologna invariata.

    Gli australiani invece lo danno in aumento di 1€/q (un raggio di sole?).
    http://www.weeklytimesnow.com.au/article/2011/11/30/414421_grain-and-hay.html

    RispondiElimina
  22. NESSUN RAGGIO DI SOLE, IL BORINO DI ALTAMURA PERDE ALTRI 60 CENTESIMI, E CREDO CHE QUANTO AVEVAMO PROSPETTATO QUALCHE SETTIMANA FA' SI SIA VERIFICATO,UNA PERDITA DI CIRCA 1€ SOTTO NATALE, ALMENO QUESTA VOLTA I SONDAGGI SON SERVITI........LORENZO FOGGIA

    RispondiElimina
  23. In realtà il sondaggio alla fine diede un risultato di stabilità. Però troppi segnali negativi si stavano accumulando nelle ultime settimane, e tu, ricordo, fosti uno dei primi ad avvertirli.
    Al momento però la negatività, almeno sui mercati internazionali, sembra frenarsi (anzi sembrerebbe esserci una timida inversione di trend). Forse il prezzo scenderà in Italia qualche altra decina di centesimi al quintale, ma niente di più io credo nel breve.

    RispondiElimina
  24. Brutte notizie
    In Francia stamane, tutte le piazze perdono da 0.5 a 1 €/q.
    vedi blé dur
    http://www.terre-net.fr/cours_marches_agricoles/cotations.html

    RispondiElimina
  25. bologna fà invariato,mais +2,teneri americani+5,tenero nostrano-3 ,calma piatta.

    RispondiElimina
  26. da agricoltore pugliese:

    ulteriore ribasso della borsa di Foggia e cosa molto brutta compresa la semola. AHIA!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  27. da agricoltore pugliese:

    Brutte notizie....ribassi di 0.90 per l'italiano e di 0.50 per l'australiano ad altamura.
    Ribasso della semola.
    Non vedo nulla di buono.........

    RispondiElimina
  28. Pessime notizie
    - 1,5 €/q su tutte le piazze in Francia
    vedi blé dur
    http://www.terre-net.fr/cours_marches_agricoles/cotations.html

    I prossimi aggiornamenti sul prezzo del duro sul più recente post "aumentano le semine di grano ed il prezzo..."
    Questo è diventato troppo scomodo.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.