martedì 23 ottobre 2012

Notizie Dure dal Mondo!

Negli ultimi giorni ho raccolto alcune notizie sparse sul grano duro, provenienti da varie parti del Globo. Ve le propongo:


1) Innanzitutto, il rapporto completissimo sul durum wheat USA 2012 (Montana e N.Dakota), che trovate qui.
Dati principali:
Produzione totale USA 2,23 milioni di t
Peso ettolitrico 78,9 Kg/hl
Proteine medie: 14,6 %
Ma ci sono una quantità di dati impressionanti, presentati con grande cura. Oltre ad analisi di laboratorio sulla semola che in Italia ci sogniamo.

2) Poi, espansione della coltura del grano duro in Etiopia. Ottimo campo a giudicare dalle foto. Lì, raccoglieranno a Dicembre.

3) Una nuova varietà di duro Australiana, denominata Yawa, capace di eguagliare o superare le varietà di tenero, a leggere l'articolo.

4) Qualcosa sulla produzione messicana qua. Ma soprattutto il listino FOB grano duro del Golfo del Messico qui. Esiste un sistema di quotazioni con i future anche lì, ed io neanche lo sapevo.

Per i tanti che mi chiedono i riferimenti normativi sull'uso obbligatorio della semente certificata per ottenere il contributo dell'art.68, suggerisco questo link di Assosementi (chi meglio di lei!).

E per chi ha resistito sino alla fine una più che buona notizia di mercato. Il durum negli Usa è balzato improvvisamente ad 8,15 $/bu (il grafico sotto, aggiornato), quota che non veniva raggiunta da metà luglio. Attendo una conferma domani per dare maggiore rilievo all'aumento, non vorrei si trattasse di un fuoco di paglia. Qualcosa potrebbe muoversi sul serio, se fosse confermato. Anche se Chicago, stasera è fiacca, e non aiuta, bah vedremo domani.
Customize Chart




11 commenti:

  1. Sull'Australia ho trovato questo dove si prospetta una nuova tegola, già parzialmente prevista, ma da oggi anche quantificata da un sondaggio tra gli analisti: l’Australia, il secondo esportatore mondiale dell’ultima campagna commerciale, vedrà probabilmente la produzione calare del 28%, al minimo degli ultimi 5 anni. Il clima troppo secco ha danneggiato le coltivazioni e ora le previsioni sono più basse di quelle pubblicate recentemente dalle agenzie governative.

    RispondiElimina
  2. Agricoltore Tarantino23 ottobre 2012 23:05

    Al 22 ottobre qui da noi il grano in conto deposito quota all'agricoltore euro/t 275,00 iva compresa, pagamento 30 giorni.
    A voi le conclusioni.

    RispondiElimina
  3. FG anche oggi invariato.

    RispondiElimina
  4. Io comunque non riesco a visualizzare il grafico... mi appare un punto interrogativo.
    ma dov'è che si può vedere il prezzo del durum USA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non capisco questo prezzo del duro USA che prezzo è? dei futures o cosa? Chi sa i prezzi del canadese che non siano futures?

      Elimina
    2. niente panico.
      Si tratta del prezzo medio del duro Usa sul mercato fisico (ultima quotazione 8,16).
      No future, prezzo medio nazionale praticato al farmer.
      Non esiste un future sul duro negli USA, che io sappia.

      Il Canada è un Mondo a parte, non esiste ancora un mercato tradizionale. Risente ancora dell'influenza del monopolio del CWB, appena terminato.
      Un prezzo del fisico lo trovi qui:
      http://www.agriculture.gov.sk.ca/markettrends
      ma si tratta in realtà di un acconto che verrà saldato agli agricoltori sulla base dei prezzi medi annuali.

      Elimina
  5. ho aggiornato il grafico, dovresti vederlo ora.

    il link sulle quotazioni del durum lo trovi nella colonna a destra, scorri sino a Quotazioni, e poi durum wheat USA (ma si tratta di un dato ritardato di 1 giorno).

    l'ultima quotazione del durum di ieri sera è ancora in salita a 8,18 (mi arriva attraverso una newsletter riservata).

    Canada e Francia intanto stabili.
    Mentre Chicago oggi è di ottimo umore per il wheat, come vediamo, anche a causa dell'aumento considerevole di importazioni di grano da parte della Cina, nell'ultimo mese.

    Qualcosa sta cambiando, ma ancora non sono previste ripercussioni da noi.

    RispondiElimina
  6. Ho dato una letta al report sul grano duro in USA che è così completo che momenti ti dicono quanti miliardi di spighe sono uscite in questa stagione ed a che ora... :), a questo punto sorge spontanea la domanda (retorica): ma qualcuna tra le centinaia di società ed enti che si dovrebbero occupare di agricoltura e pagati con i soldi pubblici, non potrebbero fare pubblicazioni simili per l'Italia ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già ho avuto la stessa impressione sul report USA. Tra l'altro a poche settimane dalla fine della raccolta. Incredibile!

      Qui in Italia ancora non abbiamo un dato ufficiale sulle produzioni nazionali, dopo vari mesi.

      Elimina
    2. Bravo! interessante! Ma io non riesco ad aprire il link sulla produzione messicana. Cosa dicono?

      Elimina
    3. si, si apre con difficoltà.
      Un sintetico resoconto in spagnolo sulla produzione di grano in generale:

      SITUACIÓN EN MÉXICO

      La producción de trigo en México se concentra principalmente en el ciclo de cosecha otoño-invierno (O-I), para el ciclo O-I 2011-12 se estima que se alcance un total 3.25 millones de toneladas, esta cifra es menor a lo obtenido en el ciclo 2010/11, cuando el volumen de producción fue de 3.57 millones de toneladas. Dicha disminución se da como consecuencia de una drástica caída en producción de Guanajuato que en este año tuvo poca disponibilidad de agua y afectó considerablemente el desarrollo del cultivo.

      El rendimiento de la producción en 2012 será menor que el registrado en 2011, con un promedio de 4.9 toneladas por hectárea, mientras que hace un año se ubicó en 5.7 toneladas por hectárea.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.