domenica 29 giugno 2014

Il Raccolto 2014 non è soddisfacente, prossime tensione sui mercati?

La raccolta 2014 del grano duro complessivamente in Italia sembra andare male, non tanto (o non solo) per gli aspetti quantitativi quanto qualitativi. Nulla di quantificabile e di chiaro ancora, ma le voci deludenti si rincorrono, mentre il tam tam tra gli operatori internazionali del settore punta al rialzo delle quotazioni.

In Nord-America si riscaldano i motori, il prezzo del Duro negli USA è aumentato sino ai 8,58 $/bu nelle ultime settimane (vedi grafico sotto), oltre i livelli già segnalati nel precedente post. Qui un articolo sulla situazione locale americana che comprende un grafico dove si evidenzia un prezzo superiore rispetto a quello registrato l'anno precedente nello stesso periodo.




Oltre a ciò va segnalata la presa di posizione del CWB, l'azienda pubblica canadese ex monopolista del grano che nella sua ultima nota di mercato afferma:

The durum markets continue to show strength as a result of excess moisture in Italy and Greece which is causing quality concerns. This has increased demand and prices for higher quality durum. Durum planting in Western Canada and North Dakota is complete.
Sostanzialmente viene rilevato dal CWB un aumento dei prezzi e della domanda per il grano duro di qualità elevata, a causa dell'eccesso idrico sia in Italia che in Grecia. (ma anche in Spagna non sembra una buona annata per il Duro, vedi qui).
Il punto è che al momento gli stock di Duro Canadese dispongono di granelle di qualità media (tra 11 e 12% di proteine), in quanto l'anno passato la produzione canadese da record sul piano quantitativo, è stata, per i loro standard, scadente su quello qualitativo. Non è chiaro dunque da dove dovrebbe giungere questo grano di qualità durante la prossima campagna di commercializzazione.
Il future canadese al momento tace su quotazioni minime, ma ciò potrebbe essere dovuto al suo fallimento (come del resto Agrex in Italia che non scambia da Dicembre 2013).

In Italia, Altamura riapre le quotazioni con il botto (vedi qui), nel senso che non quota il fino nazionale, ma soltanto il buono mercantile (in crescita di 0,7 €/q) ed introduce la categoria slavato, di circa 1,5 €/q inferiore al buono mercantile. Il Canadese n.3 in aumento.


Insomma cose strane potrebbero accadere sul mercato prossimamente, in ogni caso nei prossimi giorni proverò a fare il punto sulla situazione del Raccolto 2014 in Sicilia.

P.S.: piove sul bagnato, in corso tempesta in Saskatchewan.





40 commenti:

  1. chi ci capirà qualcosa della prossima campagna di commercializzazione sarà un mago!dalle mie parti ,basilicata,nonostante la ruggine in primavera e i temporali subito prima della raccolta,stiamo ottenendo delle produzioni medie di duro intorno ai 40 q \ha di media,la qualità nelle aree più tardive è tutto sommato discreta,se il prezzo nei prossimi mesi dovesse aumentare sarà l'ennesima conferma del fatto che più della qualità,a condizionare i prezzi è la quantità,magari la nuova pac che ci obbligherà a seminare più colture e non solo grano duro ci potrebbe anche aiutare in tal senso....intanto io ho finito di mietere,ultimo campo raccolto,9 ettari di orzo..560q!!! wooooww

    RispondiElimina
  2. Beh senza dubbio l'italia perderà notevoli superfici a grano duro....io che ho seminato duro (provincia di foggia) in modo intensivo dovrò lasciare spazio ad una ventina di ettari tra favino e qualcos'altro....penso che mai come quest'anno, bisogna trattenere finchè si può il grano!!!! restiamo alla finestra

    RispondiElimina
  3. Bari oggi inizia col botto le quotazioni del nuovo raccolto:
    Mandorlato peso specifico 76 proteine min.11 umidità max 12% 275,00 280,00 nuova prod.
    Slavato peso specifico 71/72 proteine min.11 umidità max 12% 265,00 270,00 nuova prod.
    le categorie superiori non sono nemmeno quotate...

    Alzi la mano chi pensava che il mandorlato fosse un solo un tipo di dolce natalizio...

    orzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mandorlato ??? continuo a pensare che sia il dolce natalizio...mai sentita questa categoria.

      Elimina
  4. Beh come immaginavo nel 95% dei casi nella puglia si trebbierà grano con queste caratteristiche...mi ci ritrovo e per fortuna il peso specifico è sui 76/77.....sentendo molti colleghi dell'irpinia (che su questo blog sono totalmente assenti) ho sentito parlare di peso specifico sui 66/67.....beh penso che il grano italiano si discosterà di poco da questi parametri....

    RispondiElimina
  5. Occhio che il blé dur francese FOB oggi chiude sui massimi dell'anno a 292 €/t!

    RispondiElimina
  6. speriamo di superare presto la soglia dei 30 €....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci siamo, 300 €/t per il Fob di La Nouvelle!!!

      Elimina
  7. gino agricoltore pugliese2 luglio 2014 10:44

    Il duro americano è crollato del 40%, ma è un errore o una pubblicazione veritiera!!!!
    qualcosa sta succedendo, il tenero a cicago scende, l'USDA pubblica rapporti dove c'è merce in abbondanza. vuoi vedere che qualcuno vuole specularci sopra!!
    vedrete che nel giro di qualche settimana tutte le previsioni produttive saranno ribaltate

    RispondiElimina
  8. Che intendi per crollo del 40 % del duro ? Ti riferisce al prezzo o alle quantità ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. al prezzo
      http://www.barchart.com/quotes/futures/DWY0
      però la cosa mi puzza un po'....

      Elimina
    2. gino agricoltore pugliese2 luglio 2014 19:11

      mi riferisco al prezzo

      Elimina
    3. visto anche io, direi di attendere conferma domani, potrebbe essere un errore. Sembra un calo troppo esagerato per essere vero.

      Elimina
  9. Foggia non quota ancora....
    siamo orfani di skandiski e del suo vice

    RispondiElimina
  10. Foggia ha pubblicato la quotazione di ieri.
    Attenzione a quelli che hanno grano slavato "al di sotto del PH 75 "(sì, c'è scritto proprio PH!!!!): adesso inizia la trattativa diretta.
    Se siete bravi, secondo me potete ottenere anche più del prezzo del grano duro fino....

    orzo

    RispondiElimina
  11. stamattina avevo avuto delle notizie totlmente differenti...meglio così!! certo,,negli ultimi 2 anni ho voluto diversificare le mie produzioni a favore di grano tenero e orzo rispetto al duro,mi sa che facendo i conti con questi prezzi e con le produzioni ottenute (quest'anno meglio il duro del tenero )c'ho piuttosto perso e non guadagnato..e vabbuò..col senno di poi son piene le fosse!!! io spero solo che duri il più a lungo possibile questa situazione,però è strano,almeno dalle mie parti i 40 q ha s sono fatti con una certa facilità,sarebbe utile fare un riepilogo delle produzioni ottenute,da parte almeno dei lettori piu assidui di questo blog,x avere una idea più chiara e completa della situazione,direttamente dai campi oserei dire..

    RispondiElimina
  12. Foggia ha preso un euro in una sola seduta. Mi sembra in forte rialzo. Lo slavato ps minimo 77 lo pagano 28 mentre una settimana fa parlavano di 25 e/q. Mi sembra un inizio interessante.

    RispondiElimina
  13. DURUM WHEAT INDEX (MGEX) + 60% dopo il -40% di ieri. Chi ci capisce è veramente bravo. Oggi siamo su 8,21 $/bushel .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ieri è uscito un dato errato dovuto alla mancanza di contrattazioni utili. Il sistema lo ha erroneamente registrato.

      Elimina
  14. Ieri ho finito di mietere e la resa media a conti fatti è di circa 32ql/ha (-1,5ql/ha rispetto allo scorso anno) con punte di circa 40ql/ha con Saragolla (fortemente slavato e peso specifico medio intorno a 74, proteine da 9 a 10,5) circa 30 ql/ha il Kanakis, gemello del Monastir ma meno precoce, ( per niente slavato, peso specifico 81, proteine circa 10, campi stimati a vista da oltre 50 ql/ha, spighe lunghe e grosse ma con poche cariossidi, forse a causa di gelate durante l'allegagione) risultati deludenti sismi per i campi seminati ad inizio novembre, prima delle grandissime piogge, eccezionali fino a fine aprile con rese di circa 20ql/ha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevi seminato anche del Monastir?

      Elimina
    2. No purtroppo il commerciante non mi ha tenuto da parte le due pedane ordinategli , vendendole ad altri;

      Elimina
    3. Il kanakis però lo danno come un po' più precoce del monastir... non meno precoce!

      Elimina
  15. blè dur FOB a 308 €/t intanto!

    RispondiElimina
  16. Si sale ancora, siamo a 320 €/t per il duro francese FOB!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenzione: i francesi stanno scherzando. A quei prezzi non compra nessuno. Come già successo aspetteranno la fine dell'anno per smobilizzare un po' di merce.

      Elimina
    2. Ciao Herbert: in che senso "stanno scherzando"?
      Non ci sono contrattazioni lì?
      O si inventano il prezzo che si sono sognati la notte e nessuno gli dice niente?
      Immagino che non abbiano interesse a vendere ora, tanto prima o poi arrivano gli ex-coloni a comprare... magari quando gli arrivi dal Canada saranno bloccati...
      Però dubito che possano davvero inventarsi il prezzo di sana pianta...

      orzo

      Elimina
    3. Intanto hanno appena iniziato a trebbiare, per cui i prezzi sono "echeange julliet" (base luglio), ossia per prodotto che ancora non è disponibile. è probabile che a differenza dei greci che hanno fretta di vendere, giochino al rialzo per poi vedere cosa succede.

      Elimina
  17. proprio oggi pomeriggio ho chiesto in cooperativa a che prezzo stavano pagando il grano post pioggia 74-78 p.s: 26,5-27 euro quintale.....

    RispondiElimina
  18. Produzione francese di Duro attesa a - 20% rispetto al 2013

    Pour le blé dur, la production chuterait de 20 % à cause de surfaces en diminution (- 15 %) et de rendements en baisse (- 8 %) par rapport à 2013.
    http://www.lafranceagricole.fr/actualite-agricole/cereales-marches-le-seuil-de-declenchement-de-la-taxe-sur-les-importations-de-mais-est-atteint-franceagrimer-91220.html#BeI1lKzedrCC42Zb.99

    RispondiElimina
  19. Segnali positivi per il duro a Bologna. +3 euro/t andamento ben tenuto e prima quotazione per il fino centro sud a 29.80/q. La seduta di ieri a Foggia e' stata solo interlocutoria penso che la prossima ci sarà un altro euro visto che pagano il mercantile slavato 28 euro/q

    RispondiElimina
  20. C'è una lacuna gravissima nel listino grano duro Centro di Bologna. Offro una pizza + birra a Trastevere a chi se ne accorge prima della mia lettera aperta alla CCIAA di Bologna.

    RispondiElimina
  21. Sono sparite le proteine e non c'è l'indicazione slavato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè ve lo dico: NON E' QUOTATO IL 78 DI P.S. !!!! Sai le litigate ...

      Elimina
    2. Se è per questo, non è quotato nemmeno il 76 produzione Nord...

      Elimina
    3. Al Nord di 76 non ce n'è. Non quotare il 78 di peso al Centro vuol dire aprire le porte dell'inferno: contestazioni a pioggia, interpretazioni diverse sui contratti, arbitrati ecc.

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  22. Se di grano duro con P.s. 76 non ce n'è , quali sono i P.s. Delle produzioni di questo anno al nord?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è qualcosina (un 10%) basso di peso (77), per il resto pesi molto buoni da 79 in su.

      Elimina
  23. appena letta la newsletter di krukko,direi che per il momento non c'è molto da aggiungere se non sperare che il tenero recuperi un po di posizioni visto che la sua produzione almeno nel mio areale è stata generalmente più bassa del duro,chiedo a herbert,a granduro o a chi ne sa di più se ha notizie riguardo l'avena,so bene che è un prodotto di nicchia e che poco interessa a molti,ma è una coltura che io spesso semino,qui in basilicata a quanto pare c'è ne era veramente poca ,e la produzione sembra essere stata assai bassa ,almeno a me è capitato questo pur avendo un campo bellissimo,ma la cosa che più spiazza è che non ci sono ancora quotazioni ufficiali attendibili,se qualcuno ne sa di più e vuol dirlo,lo ringrazio sin d'ora

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.