giovedì 27 novembre 2014

L'annata che verrà

Carissimi...stasera ho la possibilità di scrivere qualcosa....ma non di mercato (che al momento non posso seguire se non tramite i vostri commenti), quanto per rilanciare l'invito di "cerealicolo" di qualche giorno fa. Così se vi va in questo post potrete inserire commenti relativi alle vostre scelte agronomiche per l'annata agraria che è appena partita.




Ma prima vorrei ringraziare i tanti competenti commentatori che hanno mantenuto vivo il blog in mia assenza e che spero lo faranno anche per il prossimo mese, in particolare "Orzo Vestito" che ha fatto spesso le mie veci nel moderare il blog e dato risposta a quesiti che spesso sono stati posti da altri commentatori.

Di seguito ho copia incollato i commenti agricoli  di Cerealicolo e Giovanni, estrapolati dal post sul mercato del grano:

  1. e bene parlare di mercato ma in questo periodo noi agricoltori non dovremmo anche confrontarci nella semina?personalmente ho finito di seminare grano duro e ho lasciato per dopo la semina del favino e del pisello proteico
    cerealicolo
  2. accetto il tuo invito cerealicolo,tu che hai gia seminato puoi dirci che varietà hai seminato,quanto seme hai dato a ettaro,a quanto lo hai pagato,che concime hai dato,quanto ne hai dato,a quanto lo hai pagato ???
    RispondiElimina

    Risposte

    1. quest'anno ho deciso di seminare a tutto core; ho seminato core con densità 2,3q ha sia nei magesi che nelle leguminose. L'ho pagato circa 56euro/q seme conciato di seconda riproduzione pro.se.me.(credevo di aver fatto un affare invece rispetto alla 1 riproduzione il seme era molto più strimenzito sembrava lo scarto della prima spero di sbagliarmi cmq -fatto- rispetto gli altri anni ho dovuto ridurre la corona di due punti. riguardo al concime il tecnico della nostra filiera mi ha consigliato di usare il 26-10 +zolfo e mag consiglio che aldilà della qualità del concime è risultato sbagliato in quanto mi ha dato grossi problemi per quanto riguarda la distribuzione con la mia seminatrice in pratica si otturavano i distributori soprattutto nelle prime ore della mattina(c'è chi dice che hanno cambiato la pellicola dei concimi e che questo lo porti a essere più polveroso),densità 1,7ha prezzo 50euro/q.siriac
      in un ettaro ho provato 2,5qd di d-coder concim" inteliggente" prezzo intorno ai 60euro/q
      Normalmente ho sempre usato il 18/46 siriac che oggi si aggira intorno ai 55q/ettaro
      mi piacerebbe approfondire sui concimi
      cerealicolo
      Elimina
    2. a parte tutto la semina quest'anno è venuta spettacolare non solo la terra scioglieva magnificamente ma anche aveva un ottima umidità per far nascere il grano dalle mie parti dicono un ottimo" surcu e nasciri" dopo la semina non vedendo piogge all'orizzonte ho deciso di rullare i terreni e oggi ha fatto un 1-3mm di acqua meglio di niente,cmq già il grano si vede spuntare con omogeneità
      cerealicolo

Grazie delle risposte cerealicolo,x quanto riguarda il grano il prezzo è buono perchè dalle mie parti,nord basilicata,si paga dai 58 ai 60 euro la seconda riproduzione conciata e cartellinata,non ho capito bene chee concime è sto 26-10 che hai dato nella seminatrice,se puoi spigarti meglio,quello della timac dicono tutti che è buono anche se io franamente li considro cari come prezzo,altri dicono sia meglio la linea atb x il grano,infine il 18-46 da noi si paga 52-54 euro quintale. p.s: invece noi stiamo seminando in terreni molto asciutti,sembra di lavorare con la fresa invece della seminatrice x quanta polvere si alza.....
RispondiElimina

Risposte

  1. 26(12nitrico+14ammonico
    10 fosforo
    lo zolfo e il manganese dovrebbero servire a far assorbire fosforo presente nel terreno ma "non facilmente assimilabile"per il grano
    ricordo un anno che abbiamo seminato sull'asciutto mi sono ripromesso di non rifarlo più .ma ogni annata è una storia a se
    quale è la linea atb?e il 18/46 è siriac?
    cerealicolo


e di Fabri e Svevo

Per quanto riguarda la semina si stanno avendo grossi problemi qui (provincia di Foggia), la pioggia manca da quasi 2 mesi e i terreni sono completamente asciutti.
Sperando che arrivi qualcosa perchè in queste condizioni la paura di fare solo danni è tanta....voi come vi state regolando?
Per quanto riguarda la semina potete darmi consigli?
Avena 2 q.li/ha e Favino 2 q.li/ha vanno bene oppure sono tanti?
Fabri
RispondiElimina
Risposte
  1. Secondo me sono eccessivi. Io vado con 1.7q/ha di avena e con 1.6q/ha di favino. Per quanto riguarda la semina ho seminato solo ieri in ritardo il favino e l'avena ma per il grano aspetto. Il terreno è troppo secco si alza un gran polverone e di pioggia seria non ne porta. Quella prevista per lunedì martedì sarà molto modesta. Ho paura che la siccità continui ancora sino a Natale. Penso che se la situazione rimane così semino a gennaio. Un bel problema.
    Elimina

Il mio sintetico contributo alla discussione è il seguente:
Ho appena terminato i ripassi (terreni asciuttissimi), sto per iniziare a seminare il favino, poi sulla, poi grano duro (ovviamente).
Per il Duro le varietà principali saranno Iride, Saragolla,Core.
Il mio costo del seme è circa pari al grano da macina +7 €/q circa di spese varie.
Dose seme 220 kg/ha (seme sgranato quest'anno).
Presemina 2 q/li di 18/46 quasi ovunque, prezzo 55 €/q.
Da Lunedì il tempo sembra cambiare in Sicilia e dovrebbe mettersi a piovere...speriamo.

Saluti 






67 commenti:

  1. credo di aver capito cerealicolo:io ho usato su alcuni terreni l'anno scorso il 25-10 però a gennaio,credo sia lo stesso concime ds te usato,l'ATB è una linea di concimi TIMAC cone il dCODER, il 18-48 è della fertilsud di altamura che x esperienze passate ritengo di qualità migliore rispetto a siriac

    RispondiElimina
  2. Superfici a grano duro ridotte del 30% circa rispetto allo scorso anno.
    Semina completata al 65%
    Ora però siamo fermi perché effettivamente i terreni sono troppo asciutti.
    In ogni caso per precauzione quest'anno non ho usato concimi alla semina.
    Trovato il Monastir di II riproduzione provenienza Toscana, seme uniforme e di grosse dimensioni , ma comunque gravemente infetto, € 60/ql. Speriamo che la concia con il celest mitighi eventuali future infezioni. Quantità seminata, per errore, ql 1,90/ha
    Claudio di base auto prodotto da prebase, fatti due parcelloni adiacenti uno conciato con micorize, l'altro con lo scenic, entrambi con densità di 2ql/ha

    RispondiElimina
  3. Per Granduro. Come mai questa conversione al presemina e con queste quantità? I vostri prezzi sono invidiabili per me. Per la pioggia a chi troppa e chi niente. Peccato, non ci sono state catastrofi come l'anno scorso però c'è un grande eccesso di precipitazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione...però negli ultimi due anni, annate piovosissime hanno messo in crisi le mie convinzioni, così l'anno scorso complice un calo del prezzo del binario (circa 48 €/q), ho distribuito 18/46 alla semina abbastanza diffusamente. I risultati sono stati ottimi, praticamente in quelle condizioni hanno reso 10 q circa di grano in più per ettaro.
      Alcune varietà poi hanno assolutamente bisogno del presemina (vedi Core) mentre Saragolla all'opposto è un mulo.
      Così quest'anno continuo, anche se forse non è l'annata giusta, e sarebbe stato più prudente risparmiare....in ogni caso il fosforo rimane in parte nel terreno e ricostituisce eventuali carenze.

      Elimina
    2. Affermazione al quanto discutibile-10qt x ht in più-
      Premesso che concimare non fà mai male,tranne che al portafogli,ma la concimazione in pre semina,ha ragione di esistere solo se poi si intende valutare una riduzione dell'azoto in fase di levata,magari su terreni marginali dove intervenire nel periodo di accestimento è al quanto difficoltoso,ma chi ha la possibilità di intervenire sia in emergenza per favorire l'accestimento e poi in fase di levata per favorire lo sviluppo delle piantine e delle spighette non ha bisogno di pre semina-
      Certo è che la coltura precessoria è importante,diciamo fondamentale per un piano di concimazione ottimale,ma le sorti del grano si decidono in primavera,un periodo ormai lontano dalla semina,con il concime in pre ormai fuori gioco,tranne il fosforo che poco incide sulla coltura,due interventi ,uno in emergenza l'altro alla levata bastano e avanzano a garantire un buon raccolto,in condizioni favorevoli e non ,se si ha possibilità di intervenire nei giusti tempi,io personalmente non ho mai verificato alcuna differenza-

      Elimina
    3. mimmo ottimo ragionamento anche se non sono convinto che il fosforo sia poco importante magari è presente nei nostri terreni ,dalle mie zone se venissi a raccontare questo disciplinare di concimazioni direbbero che questo viene dal nord a parte gli scherzi la zona dove ho ubicata il 70% dell'azienda e considerata zona calda e per TRADIZIONE aldilà della dose che metti in presemina; in copertura(nella fase di accestimento) non devi superare i 1,3q nitrato34,5 ad ha e guai a parlare di urea o di concimazione in levata
      Personalmente dal 2006 vado contro la tradizione e forzo la concimazione osandomi anche a fare "doppia concimazione"(in fase di levata)-direi con risultati molto buoni - credo che i cambiamenti climatici in atto sono favorevoli (almeno nel breve periodo)rispetto al passato parlo dell'entro terra sicilia in ogni caso preferisco mettere il concime in presemina e forzare in accestimento per non correre grossi rischi,cmq nella mie zone la "doppia concimazione" è un rischio.
      cerealicolo

      Elimina
    4. grano duro il saragolla diventato sigenta è stato conciato con il nuovo formulato bio-stimolante? formulato che se ho sentito bene da ottimi risultati e per politica commerciale la sigenta non lo "concede"ai suoi competitor sementieri ,ne avete sentito parlare?
      cerealicolo

      Elimina
    5. Al momeno interagisco con difficoltà a causa di connessione di campagna pessima...rispondero appena posso...il formulato dovrebbe essere il vibrance gold.

      Elimina
    6. io concimo in presemina un mix di azoto fosforo potassio è zolfo dopo anni di non concimazione dove i terreni si sono fermati ora iniziano a produrre i qli. in più. ORAZIO

      Elimina
    7. io ho usato un po di vibrance gold l'anno scorso,ho avuto un buon risultato in termini produttivi ma durante le prime fasi di crescita del grano non ho notato partcolari differenze rispetto al campo adiacente

      Elimina
    8. A costo di essere licenziato, credo che il Vibrance Gold sia ne più ne meno un C5 (tipo Scenic). Sulla biostimolazione avrei i miei dubbi ...

      Elimina
    9. mettici pure il celest trio:una miscela di 3 molecole che dovrebbero avere uno spettro d'azione più vasto....io dopo aver usato una decina di anni fa il real geta e non aver avuto i risultati "garantiti" dalla ditta uso il grano conciato più x non avere scrupoli specie sui ringrani e non perchè metto la mano sul fuoco circa gli incrementi produttivi,tra qualche giorno mi dovrebbero dare un paio di quintali di grano trattato con un concime foglie se non erro,vedremo nei prossimi mesi magari farò delle foto x vedere come va

      Elimina
  4. Per quanto mi riguarda con la diversificazione perdo anche io all'incirca il 30% della superficie a grano duro, 22% avena e 8% di favino....pur non impazzire troppo e lasciare spezzoni di terreno ho dovuto arrotondare...
    Concimazione pre semina da effettuare ancora (come già detto nn piove da 2 mesi), con 2 q.li/ha di 20-10 a lenta cessione pagato 34€ ivato....
    3 varietà di grano duro , Saragolla, Core e Credit (nuova varietà) 52 € conciato nn cartellinato,
    Densità di semina del grano di 2.2q.li/ha
    Per l'avena, come mi hanno consiglaito mi manterrò sui 1.7/1.8, idem per il favino.
    Fabri

    RispondiElimina
  5. il 20-10 della k a 34 euro? sembra un ottimo prezzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sembra, lo è.... ;)
      Fabri

      Elimina
    2. Quale sementiere consegna grano conciato non cartellinato?

      Elimina
    3. Perché ci sono problemi nel trovare il conciato non cartellinato?
      In ogni caso nn mi sembra corretto fare nomi..

      Elimina
    4. Anonimo delle 13:58
      Ti rammento che commercializzare semente di grano non certificato è illegale in Italia. Dunque evita di porre questo genere di domande.

      Elimina
  6. Io per l'articolo 68 ho dovuto seminare tutto pisello proteico nella maggior parte e favino per ora poi seminero ceci a gennaio febbraio..secondo me le superfici a grano duro saranno il 20 30% in meno rispetto all'anno scorso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che varietà di pisello proteico ai usato? con quali dosi l'ho ai seminato?e quale è la resa potenziale che riesci ad ottenere nei tuoi terreni
      cerealicolo

      Elimina
    2. Varietà aviron dose 2 quintali ad ettaro non di piu perché è una varietà a seme medio piccolo ma produttivo credo che se lo riesco a mantenere pulito da erbacce i 35 40 quimtali li dovrei fare almeno si spera comunque è nato perfettamente e sembra pulito per ora (diserbo pre emergenza) con most micro

      Elimina
    3. il problema è essere bravi a mantenerlo pulito,sono d'accordo,io devo seminare ancora e seminerò varietà yardy perchè è quella che mi hanno consigliato nei vari anni.cmq le mie rese non si avvicinano minimamente alle tue previsioni, infatti gli anni che sono riuscito a mantenerlo pulito ho realizzato 25-30q(il massimo che sono riuscito a fare dopo circa 5 anni di prove). che tipo di concimazione fai se la fai?
      ho sempre diserbato con altorex oe/fusilade in emergenza
      prenderò informazioni sia su aviron (magari mi specifichi la ditta sementiera)che su most micro. grazie
      cerealicolo

      Elimina
    4. 35-40 quintali?????non ci credo manco se li vedo......e poi che prezzo ha il seme ? grazie

      Elimina
    5. Prezzo del seme un botto ossia 72 ivato concimato con 3 22 superforforo che a detta di chi lo ha venduto va meglio del fosfato biammonico

      Elimina
  7. Piano di semina 2014/2015: 1 coltura grano duro, 2 favino, 3 avena. Riduzione rispetto alla precedente annata del 30%.
    Varietà di grano da seminare (se piove): Monastir, Iride, Claudio e Core.
    Concime alla semina 0 0 della "Economic": 0 fosforo, 0 N e euri in tasca :-)

    RispondiElimina
  8. Quest'anno seminero' varietà Arcangelo sul 70% della superficie, il restante 30% maggese nuda.
    Nessuna concimazione in presemina

    RispondiElimina
  9. amici pugliesi ,una curiosità,conoscete l'istituto iamb di bari se la risposta è si gradirei i vostri commenti personalmente ho conosciuto persone che vi lavorano e credo che sia qualcosa di veramente interessante
    cerealicolo

    RispondiElimina
  10. Agricoltore Tarantino28 novembre 2014 18:12

    Quest`anno solo Saragolla conciato 2,5 q.li/ha...indeciso se dargli 1,5q.li di 18/46 in presemina e poi entec 26 in copertura o solo entec 25-15 in copertura.
    5 ha li destinero` a ceci, dopo aver raccolto fino a meta` gennaio le cime di rape.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Agricoltore Tarantino30 novembre 2014 14:30

      Semina effettuata con terreni molto umidi, causa pioggerelline e scirocco costante da 2 settimane.
      Alla fine ho dovuto seminare Saragolla cartellinato ma non conciato, acquistato ad Euro 58 q.le.
      Andro` di entec 25-15/26 in copertura, nada in presemina.

      Elimina
    2. Agricoltore Tarantino8 dicembre 2014 16:48

      Ad 8 giorni dalla semina, emergenza regolare in corso...

      Elimina
  11. ma il saragolla è una media-tardiva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Agricoltore Tarantino28 novembre 2014 18:43

      Precoce a taglia bassa

      Elimina
  12. gino agricoltore pugliese28 novembre 2014 18:27

    i manuali suggeriscono circa 40 piante di favino per mq, a seconda delle varietà 40 chicchi pesano da 20 a 30 gr quindi 150 chili per ha, mi sembra un pò poco io ho seminato 230 chili per ha a 30 cm di interfila
    a giugno vi faccio sapere come è andato

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. Semina quasi terminata nella polvere piu' totale(eseguita rullatura).coltura principale ovviamente grano duro,varieta' Saragolla e iride(certezze assolute)monastir(pare faccia miracoli) tutto conciato,densita' di semina dai 2 quintali per ha sulle maggesi ai 2.3 sui ringrani.seconda coltura avena; densita di semina 1,8;azotofissatrice e quindi terza coltura favinio densita di semina 2.2 quintali per ha.Usato stesso concime di svevo ossia 0.0 :-))))).Per terminare mi rimangono piselli da seme e fave ma qui aspettiamo un po' di pioggia....assurdo in tutta italia imperversa il maltempo e qui in capitanata non vediamo un goccio di pioggia da due mesi.....

    giuseppe agricoltore foggiano

    RispondiElimina
  15. ma il non cartellinato a quanto viene venduto? di pende dalle varietà?

    RispondiElimina
  16. nessuno ha provato a fare un miscuglio?io si argilla quadrato D89 monastir in purezza 2,5q ettaro senza concime vediamo che succede


    RispondiElimina
  17. al posto di argilla quadrato dovevo scrivere saragolla t9del c....

    RispondiElimina
  18. gino agrcoltore pugliese30 novembre 2014 16:47

    Non piove. E non piove il grano stenta a nascere, le temperature sono elevate. Cosa potrebbe succedere nel tavoliere fra 15 giorni. Se non piove

    RispondiElimina
  19. se hai seminato a terreno fresco niente, se invece il terreno era proprio polvere c é il rischio che devi seminare di nuovo

    RispondiElimina
  20. Provincia di Palermo ci siamo svegliati con qualche tuono e qualche mm di pioggia meglio di niente, io sto seminando magistrale e iride sotto 25-10 entec poi urea.

    RispondiElimina
  21. Io ho rullato tutto quanto, che Dio c'è la mandi buona. ...

    RispondiElimina
  22. scusate avrei bisogno di alcune informazioni dovendo coltivare i terreni che ci ha lasciato il mio amato nonno.
    Vorrei sapere la differenza di prezzo tra seme cartellinato e non cartellinato.
    Quello non cartellinato lo fatturano? come devo far scrivere sulla fattura?
    Grazie
    Agricoltrice CL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti leggerti i commenti più sopra, in particolare quello di granduro del 28 novembre 2014 20:05.
      Ricordando che "seme certificato" è sinonimo di "seme cartellinato", puoi trarne tu stessa le conclusioni... e fare tesoro di quel commento!!!

      PS. Non è per essere scortesi, ma ti conviene informarti in altro modo, di persona, o al massimo via email....

      Elimina
  23. il prezzo del non cartellinato è di circa 0,38 il prezzo del cartellinato è di circa 0,50 per la fattura se non hai la partita iva puoi usare il codice fiscale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma di che zona sei? Qui il cartellinato e conciato lo danno 60 ivato e il non cartellino a 54

      Elimina
    2. Il cartellinato e conciato da me é 0,59 compreso d'iva, 0,52 si compra con il patto che poi il raccolto lo vendi a loro, il non cartellinato lo cerci da un privato e si paga un pó di più del prezzo del grano circa 0,38 non conciato iva compresa

      Elimina
    3. Ma per il non cartellinato vi fidate che le partite acquistate abbiano purezza varietale e purezza specifica sufficienti? Che varietà trovate?

      Elimina
    4. Da privati che conosci, come varietà duilio, simeto, core

      Elimina
  24. Ho seminato grano duro duilio, dove l anno scorso avevo orzo secondo voi mi conviene usare il concime 18-46

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dalle lavorazioni che hai fatto, da come hai concimato l'orzo, dalla presenza di residui di orzo e da quello che c'era prima dell'orzo

      Elimina
    2. Prima dell orzo c era trifoglio, come lavorazione ho passato due volte il terreno con il tillari

      Elimina
    3. Se hai già seminato scordati di usare 18/46 In copertura! !!!

      Elimina
    4. Agricoltore Tarantino6 dicembre 2014 14:49

      Concordo con l`anonimo del 2 dic. Ore 20.34...il 18/46 va in presemina, il fosforo e` poco mobile, va` interrato.
      Se vuoi proprio intervenire in emergenza meglio entec 25-15...senza esagerare, poi in copertura a febbraio vai di azoto (urea o entec 26 o 46)

      Elimina
  25. Intanto la Barilla......
    http://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/rinnovato-laccordo-di-filiera-per-la-pasta-barilla
    Fabri

    RispondiElimina
  26. Salve ho circa 50h di terreno gia pronto per la semina... sono di salemi e qui non ha piovuto quasi niente.... cosa consigliate di seminare e che concime usare?
    Io pensavo grano duro.
    p.s. sono un giovane di22 anni e ho poca esperienza a riguardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho appena appreso da confagricoltura foggia della probabilità che per quest'anno non siano più obbligatorie le tre colture ma solo il greening, se così fosse potrei seminare altro grano sulla maggese nuda. Hanno detto di sentirci più in là per conferma.Avete notizie in merito? Giancarlo agricoltore foggiano

      Elimina
  27. ...non più obbligatorie le tre colture!? E chi, come me, ha già seminato? Mi sembra strano...cmq vorrei chiedere lumi riguardo il diserbo di post emergenza precoce. Qualcuno l'ha provato? Consigli? Pareri? Esperienze? Grazie. Francesco foggia

    RispondiElimina
  28. ai appreso notizie semi vere in realtà per quest'anno i sindacati hanno chiesto di far "slittare" il greening alla prossima annata agraria ma non l'ho hanno ancora ottenuto.
    cerealicolo

    RispondiElimina
  29. giorno 2 dicembre ho seminato circa 12ha di favino (mi sembra si chiamasse prohabit ed è un seme che arriva da un sementiere di bari di seconda riproduzione,(prezzo 60euro/q) poi giorno 3 dicembre dalle mie zone ha fatto circa "quattru iti di acqua" una buona precipitazione che soprattutto per il grano duro ci fa stare più tranquilli, grano che già ha coperto uniformemente le superfici interessate.
    a proposito delle sementi di leguminosa vorrei lanciare un dibattito ,dalle mie zone circola seme di indubbia provenienza, (6°,7°,8°,9°......riproduzione)per uso zootecnico che viene utilizzato per la riproduzione, ora il prezzo di queste sementi si aggira intorno ai 40/50/euro q mentre quelle cartellinate di 2°riproduzione il prezzo è di circa 60/80euro/q(parlo di favino e pisello proteico) bene ai fini della produzione sapete tecnicamente come si comportano le varie sementi? credo che la risposta sia la stessa che per il grano duro cmq....? personalmente ho comprato seme cartellinato ,devo ancora seminare circa 10/ha di pisello proteico 2°riproduzione pagato un botto(78euro/q)
    quest'anno sperando tutto vada bene penso di conservare un pò di leguminosa per l'autoriproduzione (di 3°riproduzione) purtroppo (credo causa di una specie di cartello)non sono riuscito a trovare seme di 1°riproduzione

    cerealicolo

    RispondiElimina
  30. ringrazio per le risposte ma io volevo sapere se compro seme di grano duro non cartellinato, sulla fattura che dicitura mettono di solito?
    Grazie
    Agricoltrice CL

    RispondiElimina
  31. come ricordava grano duro la vendita di grano duro non cartellinato per la riproduzione è vietata.Tu hai comprato grano duro uso zootecnico indipendentemente da come l'ho hai utilizzato per cui la dicitura in fattura sarà per uso zootecnico
    cerealicolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io non ho animali.....rischio qualcosa?
      Agricoltrice CL

      Elimina
    2. certo che rischi, come in qualsiasi attività vietata

      Elimina
  32. Scrivono in fattura grano da macina oppure grano uso zo

    RispondiElimina
  33. Agricoltore Tarantino6 dicembre 2014 23:33

    Qualcuno ha usato in passato Azopower 27 come concimazione di copertura per frumento?

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.