giovedì 6 giugno 2013

Attenzione: grosso guaio in N.Dakota!

Ieri è rimbalzata su autorevoli siti di informazione agricola Statunitensi una notizia clamorosa. In N.Dakota, la patria del grano duro USA, le semine previste sono ai minimi degli ultimi 30 anni!!!

L'agenzia di analisi privata Lanworth ha stimato a 5,45 milioni di acri la superficie seminata a grano primaverile (escluso il duro) in N.Dakota (minimo dal 1983), con un taglio rispetto alle ultime stime USDA di 750.000 acri.

La ridotta superficie seminata è dovuta al rigido inverno che ha mantenuto sotto uno strato di ghiaccio i terreni sino a qualche settimane fa,  mentre al disgelo si sono verificate vere e proprie inondazioni. Successivamente un periodo mite ha consentito di intraprendere le semine, ma ora è tornato a piovere e le previsioni meteo preannunciano una nuova ondata persistente di maltempo. 
Si potrebbe verificare una situazione simile a due anni fa (che determinò una breve, ma intensa impennata delle quotazioni del duro) con riflessi, sebbene più fiacchi, anche nel nostro mercato nazionale.

Ed oggi anche Blomberg rilancia la notizia, parlando di piogge senza fine che potrebbero ulteriormente peggiorare il quadro.

Il durum USA ieri ha guadagnato qualcosa a 7,83 $/bu (mentre due anni fa arrivo a  circa 15 $/bu). Vedremo domani...se non sale ora, negli USA, il prezzo del durum, quando?

In Italia, intanto la situazione non è delle migliori. Credo che le piogge su al Centro-Nord avranno un impatto rilevante sulla quantità e qualità (ma molti di voi certamente ne sapranno più di me). In ogni caso, il risultato del sondaggio casereccio (in alto a destra) è preoccupante: praticamente la metà dei votanti prevede una resa peggiore o molto peggiore di quella dell'anno precedente!!!

In Sicilia sembra procedere bene la raccolta ma senza entusiasmi sulle rese...

Secondo gli analisti francesi:
Le rese di Duro Nord-Africane, saranno buone, per cui almeno all'inizio della campagna non vi dovrebbe essere una domanda di duro da quelle parti.
La campagna francese partirà molto più avanti a causa di un notevole ritardo vegetativo.

Nel contesto generale secondo IGC, la produzione di grano nel mondo dovrebbe essere più che soddisfacente (qui e qui). E ciò sta pesando sui listini del wheat di Chicago.

Insomma la solita infornata di dati contraddittori...tuttavia a mio avviso ci sono elementi che lasciano sperare in un mercato  non necessariamente calante, qui da noi....benché la Camera di Commercio di Catania ci faccia sapere che il prezzo del grano duro (peso specifico 82/83) sia piombato a 23,75 €/q (mai vista così solerte negli aggiornamenti)....tra qualche settimana c'è il rischio che dovremo pagare i commercianti per ritirare il prodotto, almeno secondo il trend che prospetta la Camera di Catania...grosso guaio vendere grano duro, qui giù in Trinacria.


30 commenti:

  1. in puglia siamo in ritardo. i mulini non comprano il vecchio. barilla sta liberando, ritirando la merce acquistata 2012,i magazzini dei commercianti. Le rese dovrebbero superare i 4o ql. il prezzo calerà?

    RispondiElimina
  2. Se si legge bene la notizia sul Nord Dakota parlano di un calo delle semine di HRS e Soft D ESCLUSIONE DEL GRANO DURO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero la prima stima esclude il duro e correggo.
      Ma il link successivo di Blomberg lo include ....io penso che, se la riduzione delle semine è dovuta a motivi climatici, non può esservi una selezione tra soft e durum primaverili.

      qui comunque abbiamo il crop report: specifico sul duro in N.Dakota
      il 6 maggio 2013 seminato il il 54% ( progresso minimo nell'ultima settimana, prima al 53%)
      il 6 maggio 2012 era stato seminato il 100%
      http://www.ndwheat.com/buyers/default.asp?ID=285

      Elimina
    2. Anzi a voler essere ancora più precisi, secondo il crop report la semina del soft è più avanzata di quella del duro (64 vs 54%), quindi direi che il problema che sembra configurarsi potrebbe essere particolarmente grave proprio per il durum...
      il prezzo comunque rimane stabile a 7,84 $/bu...

      Elimina
  3. Il raccolto passato,unico nella storia italiana per omogeneità di quantità e qualità-quest'anno si torna alla normalità,con una resa nazionale inferiore all'anno scorso e leggermente al di sotto della media nazionale,sulla qualità,cè da aspettare ancora per tirare un profilo-sicuramente il centro-nord sarà un pò deficitario,per gli eventi climatici invernali e primaverili-
    Qualche settimana fà si parlava di speculazioni sui cereali a patto che si verificassero alcune condizioni climatiche,be secondo me, si sta precostituendo il pretesto per un'eventuale speculazione ed è per questo che io dico che il prezzo di essi tra qualche giorno tenderanno a salire-

    RispondiElimina
  4. Chi può cerchi di consegnare in "conto deposito" i prezzi tenderanno a salire .
    In Calabria(nel granaio della Calabria- Crotonese ) abbiamo iniziato da qualche giorno e sia la quantità che la qualità lasciano a desiderare, in qualche zona si sono avute anche delle forti grandinate, per ora la media è tra 27-30 qli/ha p.s. 79-81, prezzo ???
    Vincenzo

    RispondiElimina
  5. In Canada invece le semine vanno alla grande
    http://www.agrimoney.com/news/canada-unlike-us-ahead-in-spring-wheat-sowings--5916.html


    RispondiElimina
  6. Nella zona di trapani la situazione è pessima. Primi raccolti con altissime percentuali di bianconato e peso specifico ridicolo

    RispondiElimina
  7. si nella zona di trapani risultati pessimi simeto e core molto deludenti

    RispondiElimina
  8. Qui invece nella zona di Raddusa, Ramacca e Dittaino, il Core raggiunge rese mai viste 60.70 q.li per ha. Whl 82,9 proteine 12,90
    Simeto sempre la varietà' con la granella più bela. Saragolla bella la spiga ma vuota.

    RispondiElimina
  9. Ma qui Vi inventate i numeri?
    Io sono di Ramacca e non mi risultano questi dati

    RispondiElimina
  10. Ragazzi non vi accalorate...tenete conto che qualsiasi sementiere può scrivere un commento anonimo per fare pubblicità alle proprie varietà, oppure azzoppare quelle della concorrenza...

    Personalmente ho riscontrato risultati molto divergenti tra le varietà in questa annata così difficile(una di quelle più diffuse quest'anno in Sicilia, ha mostrato una scarsissima aridoresistenza). Ma per evitare polemiche, eviterò di dire quale (chi è curioso mi può scrivere in privato).
    Più avanti nel tempo organizzerò un sondaggio con la migliore e la peggiore varietà in termini di resa(l'anno scorso arrivammo a 200 votanti, risultato mai raggiunto da nessun sondaggio, credo ci fosse l'effetto sementiero che spingeva la propria varietà).

    RispondiElimina
  11. Viva i sementieri che hanno trovato modo di farsi pubblicità a costo zero!!!
    E così contribuiscono pure al grande successo di questo blog.

    Continuate così, mi raccomando, ma senza esagerare, altrimenti vi fate riconoscere da un kilometro....

    firmato: ex-sementiere troll

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui a raddusa (ct) la trebbiatura e quasi finita le rese sono state molto buone da40 ai 50 q per ettaro

      Elimina
  12. QUI, LIBERTINIA - AZIENDA ROCCASALVA
    RESA CORE 63,00 Q.LI PER HA

    RispondiElimina
  13. gino agricoltore pugliese10 giugno 2013 18:54

    nel tavoliere la raccolta sta entrando nel pieno, se i primi dati sulle rese verranno confermati da per tutto, il tavoliere con i suoi 300.000 ettari può compensare ampiamente le rese basse pronosticate al centro nord

    RispondiElimina
  14. Qui Grottacalda
    Resa Core 115 q.li/ha

    RispondiElimina
  15. Agricoltore Tarantino10 giugno 2013 23:32

    Avviata la mietitura...primi dati
    Iride ha 4.60 Q.li 225
    Core (allettato i primi di maggio) ha 4.70 Q.li 232

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Agricoltore Tarantino11 giugno 2013 19:33

      Mietitura terminata!
      Media aziendale (18 ha) 48 q.li/ha

      Saragolla (1° anno di prova) ha 1.60 Q.li 85
      Alemanno ( completamente allettato dai primi di maggio) ha 2.10 Q.li 94
      Iride (allettato 50%) ha 5.00 Q.li 230

      Come in tutta la zona grano non di ottima qualita' - bianconato oltre il 50%.

      Elimina
  16. Grazie Tarantino per i dati
    mi pare che i tuoi terreni abbiano una buona uniformità, quindi i confronti sono abbastanza probanti per il tuo ambiente.

    Dalle foto pensavo che avresti fatto rese ancora più alte, comunque non ti puoi lamentare, direi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Agricoltore Tarantino11 giugno 2013 21:27

      I miei terreni sono ubicati tutti nel raggio di 500 mt...stessa Contrada...stessa consistenza!
      Devo ringraziare tutti voi per i buoni consigli...grazie a voi ho scoperto il Saragolla che qui in zona seminano in pochissimi! Ottima resistenza alle malattie ( unica varieta' insieme all' Alemanno ) che non ho ne diserbato ne' trattato con i fungicidi ( non ve n' era necessita' a differenza delle altre colpite da septoria e ruggine, ricordate?)
      L' Alemanno ( a taglia alta) pero' e' allettato in toto, il Saragolla no! Sono 2 campi praticamente confinanti...credo che il Saragolla avrei potuto anche spingerlo di piu'....l' ho concimato con 3q.li entec 25-15 a gennaio e nulla piu'! Nel complesso mi ritengo soddisfatto...prezzo attuale 26,50 ivato causa eccessiva bianconatura...e devo dire anche 'grazie' al commerciante...26 ivato e' il prezzo base qui da noi al momento...23-24 il tenero, orzo 17! Vendo il 40% del raccolto ora...il resto in conto deposito!

      Elimina
    2. Sicuramente un confronto interessante.
      3 q.li di entec sono 75 unità di azoto... non molte, in base alla mia esperienza personale, per ottenere una resa come quella che hai ottenuto.
      Che cosa avevi coltivato l'anno prima?
      Avevi concimato in qualche modo alla semina?

      Orzo vestito

      Elimina
    3. Tarantino ci sei ancora?
      orzo

      Elimina
    4. Agricoltore Tarantino18 giugno 2013 14:57

      Scusa il ritardo....si trattava di ringrano...favino nel 2011, duro nel 2012 e 2013!
      Nessuna ulteriore concimazione...ne in presemina o semina o successiva a quella di gennaio con i 3 q.li di entec!
      Rispetto agli altri appezzamenti dove ho concimato con 2.5 q.li di entec, questo aveva 0.50 q.le ad ha....perche' un pezzo di questo terreno era piu' magro degli altri appezzamenti!

      Elimina
    5. Considerato che era un ringrano, direi che è un risultato veramente eccellente!!!
      Per quanto il favino sia un'ottima maggese, a mia esperienza il secondo anno si sono persi la gran parte dei benefici.... anche se (vista l'eccezionalità dell'annata scorsa) non è detto.
      Grazie per le informazioni!
      orzo

      Elimina
  17. Ieri ho terminato giusto in tempo prima di un temporale.
    Le rese nei terreni a Borgo Mezzanone (FG)Iride 42 qli/ha -
    Simeto 39 qli /ha molto bianconati - Arcangelo 57 qli/ha rossopinto
    eccezionale

    RispondiElimina
  18. A padova terminato ieri di seminare il mais con trattore a ruote gemellate(con 2 mesi e mezzo di ritardo! e con i fontanazzi che uscivano dappertutto al passaggio del trattore. Sono uno dei fortunati, migliaia di ettari non saranno seminati per impraticabilità o per mancanza di seme (soia soprattutto).
    Un'altra annata di .....
    amicopd

    RispondiElimina
  19. trebbiatura AG,,,, 5 ettari di arcangelo 270 quintali

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.