martedì 18 marzo 2014

L'Outlook del Duro in NordAmerica

Durante il periodo di pausa mi è sfuggita una importante pubblicazione dei Canadesi sulle prospettive del Duro per la campagna di commercializzazione in corso e per la prossima. Risale al 18 Febbraio 2014, credo però sia ancora interessante.



Wheat
Durum
For 2013-14*, exports are forecast to rise by 7% from 2012-13 to 4.55 Mt due to strong world demand and Canada's higher share of world durum production. Carry-out stocks are forecast to increase by 100% to 2.3 Mt. Crop year average Canadian durum prices are forecast to fall due to the higher world and Canadian supply and carry-out stocks.
World durum production increased by 2.9 Mt from 2012-13 to 38.1 Mt. Supply increased by 2.2 Mt to 44.7 Mt, as higher production was partly offset by lower carry-in stocks. Use is forecast to increase by 1.2 Mt to 37.2 Mt and carry-out stocks are forecast to rise by 0.9 Mt to 7.5 MtUS durum production fell by 25% to 1.68 Mt due to a drop in seeded area.
For 2014-15, area seeded in Canada is forecast to decrease by 6% from 2013-14 because of lower prices and high carry-in stocks. Production is forecast to fall by 25% to 4.9 Mt due to the decrease in area and lower yields. Supply is expected to decrease by 6% as higher carry-in stocks partly offset the decrease in production. Exports are forecast to be the same as for 2013-14. Carry-out stocks are forecast to decrease by 22% to 1.8 Mt. Average Canadian durum prices are forecast to increase from 2013-14 due to lower world and Canadian supply and carry-out stocks, and the forecast weaker Canadian dollar.
World durum production is forecast to decrease by 1.6 Mt from 2013-14 to 36.5 Mt, mostly because of lower production for Canada. Supply is forecast to decrease by 0.7 Mt to 44 Mt as the lower production is partly offset by higher carry-in stocks. Use is expected to be the same as for 2013-14 and carry-out stocks are forecast to decrease by 0.7 Mt to 6.8 MtUS durum production is expected to increase to 1.9 Mt.

Grano 
Duro
Per il 2013-14, si prevede che le esportazioni aumenteranno del 7% rispetto al 2012-13 a 4,55  Mt a causa della forte domanda mondiale e della elevata quota Canadese in relazione alla produzione mondiale di Duro. Le Scorte Carry-out /da esportare) sono previste aumentare del 100% a 2,3  Mt . I Prezzi medi Canadesi del Duro sono previsti in discesa a causa della superiore offerta Mondiale e Canadese e delle scorte.La Produzione mondiale di Duro è aumentata di 2,9  Mt rispetto al 2012-13 a 38,1  Mt. La disponibilità è aumentata di 2,2  Mt a 44,7 Mt, perchè la maggiore produzione è stata in parte compensata da scorte di riporto in calo. L'uso è stimato in crescita di 1,2  Mt a 37,2  Mt e le scorte carry out si prevede aumenteranno di 0,9  Mt a 7,5  Mt
La produzione Usa di Duro è scesa del 25% a 1,68  Mt, a causa di un calo dell'area seminata.
Per il 2014-15, l'area seminata in Canada si prevede diminuirà del 6% dal 2013-14 a causa di prezzi più bassi ed elevati stock. La produzione si prevede in calo del 25% a 4,9  Mt a causa della diminuzione delle aree e a rese inferiori. La disponibilità dovrebbe diminuire del 6% per le scorte più elevate, in parte compensata dal calo della produzione. Le esportazioni si prevede che saranno le stesse che del 2013-14. Le Scorte Carry-out sono previsti diminuire del 22% a 1,8  Mt . I prezzi medi del Duro canadese sono previsti in crescita rispetto al 2013-14 a causa di una inferiore disponibilità Mondiale e canadese, e per la previsione di debolezza del dollaro canadese.La produzione mondiale di Duro è prevista diminuire di 1,6  Mt 2013-14 a 36,5  Mt , soprattutto a causa della minore produzione per il Canada. La disponibilità è prevista diminuire di 0,7  Mt a 44  Mt per la minore produzione, parzialmente compensata da maggiori carry-in stock. L'uso dovrebbe essere lo stesso del 2013-14 e le scorte carry out si prevede si riducano di 0,7  Mt a 6,8  Mt
La produzione USA di Duro dovrebbe aumentare a 1,9  Mt .
Pigia la tabella per ingrandire.


Considerazioni
1) Ormai chi mi segue lo dovrebbe sapere, ma ci tengo a sottolinearlo. Il successo commerciale del Duro Canadese non dipende dalla loro produttività colturale. La resa media del Duro Canadese è intorno ai 25 q/ha come vedete (l'anno scorso fu una annata eccezionale a 32,6 q/ha). Loro puntano tutto su organizzazione, ammortamenti e costi di produzione minimi. La qualità? Forse, ma non per il mercato italiano dove esportano le categorie meno pregiate.

2) Da quello che si legge, hanno deciso di diluire la loro incredibile potenzialità esportatrice del 2013-2014 (dovuta alla iperproduzione) in due annate di commercializzazione. In questo modo hanno probabilmente evitato di far crollare il prezzo nell'annata in corso.

3) Il calo produttivo Canadese previsto nel 2014 potrebbe non verificarsi visto che i prezzi sono in salita (sebbene da loro siano sostanzialmente stabili) e ciò potrebbe indurre i canadesi a non diminuire le aree seminate.

4) Magari non ci prendono con le previsioni, ma è sempre un piacere leggere i dati gratuiti, aggiornati e puntuali pubblicati dal Governo Canadese (anche per una commodity di nicchia come il grano duro). Sarà un caso, ma loro la crisi economica non sanno cosa sia.

*Le campagne per il grano vanno dal 1° Luglio al 30 Giugno in Nord-America.


Fonte
http://www.agr.gc.ca/eng/industry-markets-and-trade/statistics-and-market-information/by-product-sector/crops/crops-market-information-canadian-industry/canada-outlook-for-principal-field-crops/canada-outlook-for-principal-field-crops-2014-02-18/?id=1392831884482

8 commenti:

  1. Risposte
    1. guarda che simpatico questo trafiletto (pigiando su view full article e guarda la data)
      http://query.nytimes.com/gst/abstract.html?res=F50C12FE355C13738DDDA00994D8415B858DF1D3

      Elimina
  2. come sempre esauriente. d'accordissimo sul fatto che in Canada hanno un sistema informativo con la S maiuscola...
    GP

    RispondiElimina
  3. il grano tenero americano ha superato le quotazioni del duro americano. Se le cose rimangono così in canada tutti semineranno tenero!!!!!
    Io ho però un dubbio, le quotazioni del duro americano non sono veritiere, altrimenti barilla potrebbe acquistare grano duro a19,30€ al quintale + il trasporto 5€ sarebbe un affarone anche se la consegna fosse fra tre mesi!!!!
    qualcosa non quadra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per quello che so il trasporto incide molto di più, attorno ai 10 €/q in questo periodo per la merce dei Piani del Nord.

      Elimina
  4. Sicuramente,sono bravi a dare numeri-numeri ai quali,io non credo-
    -non conosco i loro costi di produzione,ma sono anche loro nel mondo globalizzato,mi chiedo come fanno a far quadrare i conti con una tonnellata in meno di resa rispetto alla nostra media-
    -l'anno scorso si parlava di una riduzione delle superficie seminate a duro-poi esce fuori che si è seminato di più,e guarda caso una produzione media superiore del 25% sul dato storico,mi sembra un po troppo--
    -ne hanno prodotto talmente tanto,che hanno deciso di tenerselo per un altro anno per non far crollare i listini,ma di cosa vivono i farmer Canadesi di spirito santo?

    RispondiElimina
  5. Come sempre granduro stupisce tutti andando a pescare informazioni interessanti ed utilissime sui nostri diretti concorrenti... grazie mille!
    Anche se devo dire che io sono sempre un po' scettico davanti a certe "previsioni".

    Come fanno i canadesi (che seminano fra 2 o 3 mesi, se va bene) a prevedere (sin da 18 febbraio addirittura) che otterranno una resa media di 26,5 q/ha?
    Capisco le intenzioni di semina (che però possono cambiare anche loro, in base a fattori meteo non ben prevedibili) , ma le rese...

    Credo che la cosa più sensata che possano aver fatto è prendere la resa media degli ultimi anni....
    Oppure hanno assunto qualcuno con la sfera di cristallo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. trattasi di resa media storica per lo più.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.